Lonato, inaugurata la seconda “Casa Passiva”. Visita aperta sabato 9

0
Bsnews whatsapp

L’assessore all’Urbanistica del Comune di Lonato, Christian Simonetti, accolse molto volentieri alcuni mesi fa, l’idea di Energiacasa, in collaborazione con Villebio – Lehner, di realizzare sul territorio del Comune una delle prime case passive costruite in Italia.

A Lonato del Garda esiste già un edificio di tipo condominiale, e ora, con questa villetta unifamiliare di circa 200 mq, salgono a due (su un numero di ventisei in tutto il territorio italiano) le case passive presenti sul territorio.

Si tratta di una casa altamente efficiente dal punto di vista energetico che, grazie a un’attenta progettazione, raggiunge un ottimo comfort abitativo senza alcun impianto di riscaldamento e raffrescamento; vive cioè con l’irraggiamento solare dosato nei periodi richiesti. Fondamentale l’involucro: il tetto e le pareti sono così isolati e che basta quasi la sola presenza delle persone all’interno della casa per riscaldarla.

Inoltre, grazie all’applicazione di tutte le nuove tecnologie ,come ad esempio il fotovoltaico per tutti i consumi domestici (basta gas metano), i recuperatori di calore dall’acqua calda che viene eliminata attraverso le docce, il recupero delle acque piovane, si arriva ad una completa autonomia energetica che permetterà ai proprietari di risparmiare, secondo le stime fatte, circa 1.500 euro ogni anno sui consumi energetici domestici: da qui il nome di CASA PASSIVA.

La nuova realizzazione si trova a Lonato in via dei Colli, è stata elevata in soli due giorni (vedi filmati su youtube: casa passiva Energiacasa Lonato), ed è stata finita solo esternamente mentre è stata lasciata parzialmente in vista all’interno (pareti e impiantistica) per poter mostrare quali sono le metodologie di costruzione, i materiali e gli impianti necessari e i costi per queste case del futuro che dimostrano che è possibile costruire con un occhio di riguardo per l’ambiente.

Il Piano del Governo del territorio di Lonato del Garda, attraverso le proprie norme tecniche, sottolinea l’Assessore Simonetti, “dimostra grande attenzione alle tematiche del risparmio energetico, infatti nella costruzione di questa casa passiva, il costruttore ha potuto usufruire di incentivi sugli oneri di urbanizzazione”.

Nel prossimo mese di novembre, nei giorni 8-9-10 in occasione dell’Open Day Passivhaus sarà possibile visitare la costruzione e i tecnici presenti saranno a disposizione per spiegare il funzionamento dell’edificio e per soddisfare tutte le curiosità.

Tutti sono invitati a visitare il cantiere e verificare, di persona, i vantaggi del costruire e dell’abitare in modo ecosostenibile.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI