Vittoria sfiorata per le ragazze del Millenium: a casa con un punto

0
Bsnews whatsapp

Una sfida dal doppio risvolto quella di Padova, con elementi positivi e un pizzico di rammarico per aver quasi strappato la vittoria contro pronostico. Se doveva esserci una ripartenza dopo il passo falso casalingo contro Trento, si può dire che si è visto un segnale deciso nella direzione giusta.

Per Castillo sestetto iniziale composto da D’angelo e Pionelli in banda, Baldi in opposto, Treccani al palleggio, Dall’acqua e Cima centrali e infine Calzoni come libero. L’imprinting alla partita è quello giusto, con due punti consecutivi di Baldi, ma le padrone di casa fanno subito capire che non sarà una gara semplice ed è 8-7 al primo tempo tecnico. Poi sul 13-10 Castillo è costretto al time-out per sistemare le sue ragazze, che vanno sotto di 5. La reazione c’è perché la compagine bresciana si porta a -1 ma un paio di incertezze fanno volgere il set in favore di Padova.

Nel secondo parziale Millenium si porta in campo qualche errore di troppo ma grazie a D’angelo le bresciane reggono botta ed è proprio lei a chiudere in pipe l’ottavo punto che porta al time out. Non si fermano le ospiti, che costringono Padova a chiamare il tempo sul 9-12. Dentro Raccagni per Dall’acqua e Millenium prova ad amministrare respingendo le bordate avversarie. Pionelli sale in cattedra e nonostante le venete trovino l’aggancio 23 pari, il set lo guadagna Millenium 23-25.

Nel terzo set resta in campo Raccagni. Baldi spinge subito per il 3-1 e Pionelli picchia forte per tenere l’equilibrio 11-11. Millenium si esalta e mette un break di sei punti consecutivi. Nel finale del set doppio cambio per Castillo che inserisce Dall’acqua e Casali per gestire il vantaggio. Rientra Raccagni che mette due ace di fila che propiziano 18-25 finale.

Quarto set di black-out per le lombarde, che forse si rilassano troppo e pagano a caro prezzo un pizzico d’inesperienza. Cambio in regia e dentro Camanini, Cima si fa sentire in primo tempo, ma il set è ormai compromesso.

Si va al tie-break; il primo di questo campionato. La partenza è delle migliori perché Calzoni e Pionelli fanno bene in ricezione e D’angelo mette un paio di palle interessanti in battuta. 8-3 al cambio campo ma non è finita, in quanto le padrone di casa mettono in gioco esperienza e astuzia per impedire alle bresciane di costruire. Millenium subisce la rimonta veneta e finirà con un sofferto 15-13.

«Ci siamo misurati con una delle principali forze del girone in casa loro, e abbiamo portato via un punto importante – il commento a caldo del General Manager Emanuele Catania – ma forse la cosa più rilevante è aver giocato alla pari, e in qualche frangente anche meglio, delle quotate avversarie. Dall’altra parte abbiamo pagato inesperienza e qualche errore ingenuo, mentre loro erano più concrete e ben strutturate. Continuiamo a lavorare in questa direzione perché è quella giusta, peccato solo per quel quinto set che era a portata di mano…».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI