Metropolitana, a fine anno saranno 10 milioni i passeggeri

0

Dieci mesi di attività, dieci milioni di passeggeri. Se il trend di utilizzo della metropolitana cittadina sarà confermato, entro fine anno saranno dieci milioni le corse totali registrate sui convogli di Brescia Mobilità. Ad annunciarlo è il direttore generale della stessa società, Marco Medeghini, nel corso della commissione Viabilità, Mobilità e Metrobus.

Delle 8,4 milioni di corse a fine ottobre, la grande maggioranza, circa il 75% del totale, è dovuta ad abbonamenti, e solo 2,1 milioni sono le corse con biglietto ordinario.  

Se i dati secchi dell’utilizzo del metro sono per ora soddisfacenti, l’obiettivo della società per il 2014 è quello di incrementare il numero dei passeggeri totali del trasporto pubblico locale, mirando all’integrazione più spinta del sistema autobus più metropolitana. Nel 2013 è presumibile che il totale complessivo delle corse nella rete sarà di 45 milioni, 10 dal metro e 35 dai bus, per il 2014 si punta ai 50 milioni. Il dato su cui lavorare sarà la crescita sinergica delle due tipologie di mezzo, anche sui bus le cui corse nel 2013 caleranno dai 41 del 2012 ai 35 milioni. Colpa della soppressione della linea 1, sostituita dalla metropolitana.

Interessante conoscere da Medeghini i dati circa le stazioni più utilizzate dai passeggeri della metro. In testa la Vittoria con il 16,7% delle convalide, poi a ruota Stazione FS con il 14,1%, Ospedale con il 7,9% e San Faustino con il 7,8. Fanalino di coda le inutilizzatissime Poliambulanza, 2,3% e San Polo Parco con il 2% delle convalide totali. 
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Che il progetto iniziale su cui si basava il piano finanziario prevedeva 50 milioni di passaggi totali con biglietti a 1.90€: in questo modo si sarebbe dovuta pagare la metro, i costi di gestione ed avere degli utili… Grazie Corsini, ora capisco perché siamo con i conti in rosso e non possiamo più spendere in altro….

    Inoltre ci avevano "venduto" la metro come più silenziosa di quello che è (chiedete ai residenti di san polino), e con molti più passaggi (ogni 6 minuti negli orari normali e nelle fasce di punta ogni 3 minuti addirittura!!).

    L e stazioni inutilizzate sono figlie di un progetto sbagliato in quanto vecchio: infatti è del ’86 quando la città andava davvero da Buffalora a prealpino: ora ormai la città urbana inizia a virle di rezzato ed in val trompia fino a sarezzo. 17 stazioni in 13 km sono davvero troppe!

  2. Zone strategiche della città sono tagliate fuori completamente, il tracciato è assurdo. La soppress della linea1 è da folli: da via Cremona per andare in stazione devi prendere la metro, e cioè tornare in via Volta, perché non c’è bus che porta li

  3. Non si citano i ricavi da tariffe previsti a fine anno, cioè circa 3 milioni di euro e quindi 0,30 euro a corsa. I grandi numeri dell’era corsiniana parlavano, a regime, non di 10 ma di 50 milioni di passeggeri ed una tariffa media di almeno 1 euro per pareggiare i costi. Ma, in attesa di essere illuminati sugli effettivi attuali costi di gestione dal Presidente di Brescia Metro Ettore Fermi che percepisce per la carica un emolumento quasi doppio (85.000 euro l’anno…) rispetto a quello di Prignachi (Presidente della controllante Brescia Mobilità), ci chiediamo come si possa realisticamente di quintuplicare i passeggeri e non prevedere invece un bagno di sangue nei conti pubblici negli anni a venire.

  4. Mi chiedo: come era possibile progettare e realizzare una metropolitano che potesse servire tutti i quartieri della citta? Toccare Caionvico, S.Eufemia, Buffalora, San Polo (vecchio e nuovo), Sanpolino, la Boranta, viale Piave, Folzano, La Noce, Primo maggio, Violino, Chiesanuova, Badia, Urago, Casazza, San Bartolomeo, ecc. e tuti gli altri quartirei della città. Mi sembra un po’ semplice dire "sono esclusi quartieri strategici"; quali sarebbero? e secondo quale logica/studio un quartiere è più strategico di un altro?

  5. Non finiremo
    Mai di pagarla perche’ i ricavi non coprono nemmeno i costi di esercizio. Il buco si allargherà sempre più! Divenendo catastrofico.

LEAVE A REPLY