Coppie di fatto, parte la raccolta-firme per presentare la delibera in Loggia

28

Equiparare le famiglie di fatto, che siano esse omosessuali o eterosessuali, alle coppie sposate. Questo l’obiettivo che si pongono quattro associazioni cittadine che vogliono organizzare una raccolta firme allo scopo di portare in discussione del Consiglio Comunale una delibera che tratti l’argomento. Arcigay Orlando, Famiglie Arcobaleno Brescia, Agedo e Pianeta viola nei prossimi giorni si incontreranno per formare il Comitato e concordare la delibera da presentare, di cui esiste già una bozza, dopodiché, verso fine mese, partirà la raccolta firme vera e propria. 200 firme serviranno per la valutazione del testo da parte del Comune, dopodiché se ne dovranno raccogliere altre 800, in due mesi, prima di portare il testo in Consiglio. 

Seppure i promotori siano consapevoli che un’iniziativa del genere ha un valore limitato – servirebbe infatti una legge nazionale – essi vogliono che il Comune faccia la sua parte nella tutela dei diritti che riguardano l’accesso a casa, istruzione e sanità. Ma non solo, anche riguardo alle famiglie omogenitoriali spesso ingiustamente penalizzate.

Le associazioni hanno già ricevuto l’appoggio, tra gli altri, di Sel, Rifondazione comunista e Cgil. Raccogliere le 1.000 firme non sarà un grosso problema.
(a.c.)

Comments

comments

28 COMMENTS

  1. Come marito , come padre, come uomo mi chiedo: ma dove stiamo andando a finire? E poi introdurranno nelle scuole assieme alla dottrina comunista il capitolo Gay nelle due ore di educazione sessuale? Vorrei capire se spiegheranno ai miei figli come avviene un rapporto completo tra due maschi? Che Dio ci aiuti…….

  2. Perche’ non proporre l’ introduzione del reato di eterosessualita’? Gli eterosessuali fanno una scelta contraria all’omosessualità, quindi sono omofobi! E’ un paradosso, per ora!

  3. Non ho nulla contro gli omosessulai o le coppie di fatto. Vivano pure tranquillamente insieme è un loro sacrosanto diritto. Ma per favore, che non vangano equiparati come una famiglia.
    Una curiosità! Vogliono essere equiparati come una famiglia. Ma quando si lasciano (non essendo sposati), devono riconoscere gli alimenti al pseudo coniuge come fanno tutti i mariti (sposati) separati? Mhaaa

  4. Cari utenti di Bsnews (e non solo) , quanto prospettato dagli utenti "Futuro" ed "elezioni" molto probabilmente (/per non dire sicuramente) sarà la prossima mossa dei "progressisti"….E sì, questo sarà il futuro.Bello , progressista e gioioso che ci preparano i nostri(!!??) cari gobernanti. E i cattolici del Pd cosa fanno? Niente, anzi no: con il sig. Letta continuano a tartassarci. Tanto poi arriverà il sig. Renzi (il piacione alla Rutelli) e completerà il lavoro….

  5. leggo certi commenti e sono io ad esclamare "dove andremo a finire??" ma di cosa vi preoccupate? sono una donna e convivo con la mia compagna da 12 anni viviamo dignitosamente, lavoriamo.. abbiamo degli amici andiamo a fare la spesa siamo persone corrette e rispettose e come tutte le persone che si amano desideriamo avere un figlio.. mi chiedo cosa tolgo agli altri? non chiedo certo di sposarmi in chiesa ma chiedo che la mia unione sia riconosciuta giuridicamente in modo da poter tutelare la persona che con me, ogni giorno, condivide tutto.. poco tempo fa un ragazzo si è lanciato da un palazzo proprio perchè non sopportava di vivere in un mondo dove la gente (diciamo per una sorte di ignoranza) non vuole accettare l’omosessualità! bisogna pesare le parole.. e pensare che un figlio.. un fratello.. un padre.. una madre.. potrebbe vivere questo disagio e non avere il coraggio di dichiararsi per paura di essere giudicato, un sacerdote un giorno mi ha detto che sono "difettosa" fortunatamente ho stima di me stessa, ma se l’avesse detto ad un ragazzino che nell’adolescenza si rende conto della sua amosessualità cosa sarebbe potuto succedere.. magari anche lui si sarebbe lanciato dal quinto piano di un palazzo?!?!?
    bisogn a smetterla con ste stupidagini si ha paura di quello che non si conosce ci vuole più informazione!!!!

  6. Ma perchè un comune dovrebbe deliberare su cose che non gli competono e su cui non ha potere?Ci sono problemi gravi a brescia altro che fru-fru….

  7. Cara utente "dispiaciuta", non ci permettiamo di giudicare la Vostra scelta di amore per una donna. Quello che riteniamo perlomeno "bizzarro" è il desiderio di avere un figlio ….Poi il fatto della convivenza, della libertà sessuale è ben altra cosa dal "matrimonio"….Vice versa utente "marco m.", Voi potrete continuare a dubitare dell’intelligenza degli altri, ovvero di chi non la pensa come Voi.Mi auguro che la Vostra "libertà" NON neghi la nostra libertà di NON essere d’accordo con la Vostra visione del mondo.Perchà ormai siamo a questo punto: non si può criticare i "benpensanti" pena denunce e insulti!

  8. perchè dovrebbe essere "bizzarro" il desiderio di avere un figlio? io e la mia compagna abbiamo questo desiderio d’amore.. tante persone si nascondono dietro il matrimonio per ottenere quello che vogliono rendendo così infelici se stessi e quelli che li circondano o come altri che prendono un cane per colmare questa cosa noi vogliamo essere una famiglia e ripeto non togliamo niente a nessuno o forse togliamo qualcosa a lei signor Rob? se tutti ci potessimo sentire liberi di vivere come il nostro cuore desidera ci sarebbe molta meno gente insofferente ed infelice!

  9. Sperando che Brescia non si dimostri ancora una volta la città più in mano alla chiesa d’Italia, perchè i giovani sono stufi di vedere che le decisioni son sempre prese tenendo conto dei poteri forti e mai delle minoranze deboli.

  10. Rob59 perchè parli al plurale maiestatis come il Papa e il Mago Otelma? Chi rappresenti?
    In secondo luogo, mi stupiscono le tue frignate preventive sugli insulti quando proprio tu, su queste pagine, non perdi occasione per insultare o diffamare chi non la pensa come te. Tra l’altro confondi il diritto alla critica (che tu eserciti quotidianamente, e che nessuno mette in dubbio, mi pare) con il diritto di chi non la vede come te a vedersi riconosciuti certi diritti: manco l’ABC per intavolare una discussione decente.

  11. Chiamiamo le cose con il loro nome: matrimonio, Unione di fatto, Unione omosessuale. Che bisogno c’ e’ di chiamare allo stesso modo tre situazioni diverse? Produce solo confusione. Cio’ detto credo che a tre situazioni diverse debbano corrispondere norme diverse. Il codice civile da’ ampie facoltà di normare contrattualmente i rapporti tra le persone. Che c’entra la Chiesa? Io sono agnostico.

  12. Gentile utente "uno a caso" mi dica quando abbiamo insultato o diffamato chi non la pensa come noi.Per la "discussione decente" la potrete sempre intavolare con Cara utente "dispiaciuta", noi NON abbiamo nulla contro le persone omosessuali. Ci lascia molto perplessi il volere figli per "completare il Vostro rapporto d’amore.Francamente non capisco il Vostro paragone con l’avere un cane per completare un rapporto. Sarà, sicuramente, un mnostro limite.Ad maiora.

  13. Vede, signor Rob, sancire i diritti di tutti non significa affatto calpestare quelli di qualcuno. Riconoscere pari dignità alle unioni indipendentemente dal genere sessuale non vieta certo a chi è eterosessuale di costruire una famiglia con tutto ciò che questo comporta. Purtroppo il nostro Paese subisce l’ingerenza della Chiesa cattolica che con tutti i mezzi, compreso l’appoggio di un ampio arco politico che va dai folli neofascisti dichiarati a certa sedicente sinistra, tenta di imporre le sue credenze e gli stili di vita che ritiene appropriati per i suoi fedeli all’intera società. Chiunque può pensare ciò che vuole, anche le peggiori corbellerie, ma compito dello Stato è garantire l’uguaglianza fra i suoi cittadini e fare in modo che le idee nefaste (fascismo e omofobia, per citarne un paio) non possano diffondersi.

  14. con papa francesco anche la chiesa si sta interrogando sui temi che sono oggetto della raccolta di firme. In tutte le diocesi é stato diffuso un questionario per sapere che cosa pensino i credenti in merito ai temi centrali della sessualità e dell’omosessualità. Non é necessario che chi crede condivida o pratichi modelli diversi di famiglia o di unione e amore tra persone ma – che diritto ho io di giudicare un omosessuale? – ha detto papa francesco. Basta condannare e giudicare. Se -dispiaciuta- e la sua compagna desiderano un figlio perché mai dobbiamo pensare che siano migliori o peggiori genitori di altri? chi siamo NOI per giudicare?

  15. grazie utente giudicare.. so che a piccoli passi le cose potranno cambiare.. e uno di questo è riconoscere le unioni.. io davvero non capisco che male possiamo fare e che fastidio possiamo dare perchè la gente si accanisce così tanto?!?!?!? cmq grazie a chi sosterrà questa cosa

  16. Cosa di male possiamo fare? L’omosessualita per tantissimi Medici e Ricercatori è considerata una malattia, che viene in tanti casi associata alla pedofilia, quindi immaginatevi cosa possono fare ai nostri figli questi pervertiti. Io spero che invece questi mostri vengano schedati come persone predisposte a commettere crimini sessuali

  17. hai scritto cose false ed offensive. L’omosessualità non é assolutamente considerata una malattia dai medici ormai da molti decenni ed il legame tra omosessualità e pedofilia é assolutamente falso, tant’è che la maggior parte dei minori abusati sono bambine da parte di maschi eteri. Fossi la redazione non cancellerei il post di -malati-, non perché non lo meriti e non sia gravemente offensivo, ma perché testimonianza di un pensiero malato e diffuso, fonte di tante terribili violenze contro gli omosessuali. E -malati- si vergogni.

  18. Se qualcuno si prende la briga di informarsi ,puo scoprire che il rapporto di chi compie natti di pedofilia è di 10 a 1 tra omosessuali e etero quindi schedarli servirebbe come deterrente a commettere abusi sui bambini. su Identità.com il 18 giugno 2013 è stato publicato un articolo che tratta questo fenomeno. Questo non vuol dire che se uno guarisce non possa essere integrato come qualsiasi altro criminale che ha scontato la sua pena

  19. Tutto li chiudi con una risata. Guarda che questa è roba seria mica si sta parlando di cazzate, qui ci va di mezzo la pelle della gente e tu ci ridi sopra

  20. @ dispiaciuta: non è che non potresti essere un buon genitore.. però il bambino ha diritto ad avere un padre e una madre perchè figure diverse e complementari e voi sareste due madri.. mi sembra quindi un po’ egoistico il voler avere un figlio per desiderio amore.. se poi parliamo di argomenti tipo fecondazione eterologa allora i diritti del bambini sono ancor più calpestati.. Il discorso dei diritti civili è diverso però a uguali diritti devono corrispondere uguali doveri..
    @ malati: stai dicendo un sacco di ca**ate! è per queste uscite che la gente è un’opinione distorta dei cattolici
    chi ha citato Papa Francesco non ha capito nulla di quel che ha detto…

  21. la pedofilia è una deviazione mentale e non bisogna confonderla con l’omosessualità… aprite gli occhi cari signori siete circondati… se tutti gli omosessuali sulla faccia della terra si dovessero dichiarare allora si che rideremmo.. ma secondo voi tra i vostri amici tra i vostri parenti il dottore i vicini di casa non ci sono omosessuali????!!! certo che si! solo che chissà che idea distorta avete nella vostra mente ci credete perversi una sorta di setta di gente che organizza orgie e invece siamo tutti normali.. medici avvocati infermieri casalinghe.. non siamo MALATI!!!!
    ultimamente sono molto insofferente e poi leggo certe cose e soffro se non avessi fatto un certo percorso magari anche io sarei salita su un palazzo per buttarmici giù.. ma perchè questa cattiveria io non ho deciso di essere così ad un certo punto ho dovuto fare i conti con me stessa ed accettare questa cosa per non andare contro la mia natura!!! nessuno pensa mai a quello che passa un’omosessuale dopo che per tutta la vita viene allevato e cresciuto in una società dove è giusto che un uomo stia con una donna ed è sbagliato tutto il resto beh ora ho capito che il giusto è sbagliato è soggettivo.. ripeto non tolgo niente a nessuno e non capisco perchè tutto questo accanimento!

  22. ci sono tante coppie omosessuali che allevano figli e sono ottimi genitori. Per contro essere etero non può essere garanzia di essere buoni genitori. Chi fatica a comprendere il problema di chi é omosessuale provi ad immaginare (magari lo é già) il proprio figlio o la propria figlia omosessuale. Perché non dovrebbe avere diritto alla stessa felicità di amore e famiglia come tutti? Chi siamo noi per giudicare?

LEAVE A REPLY