Chiari, un week end con la Microeditoria Italiana con incontri e grandi ospiti

0
La rassegna dela Microeditoria italiana di Chiari, dedicata ai piccoli editori
La rassegna dela Microeditoria italiana di Chiari, dedicata ai piccoli editori

Inaugurata ieri  l’XI edizione della Rassegna della Microeditoria,  la grande kermesse dedicata alle piccole e medie case editrici indipendenti che, fino a domenica, fa della città di Chiari l’indiscussa capitale della microeditoria italiana.  ‘La Rassegna della Microeditoria è un esempio di eccellenza ed è motivo di vanto per la nostra città’ – afferma Gabriele Zotti, Assessore alla Biblioteca, al Sistema Bibliotecario e al bilancio del Comune di Chiari – e a differenza di altre manifestazioni simili, sopravvive e ha successo grazie al fatto che gli organizzatori  – sottolinea Zotti  citando l’Associazione culturale L’Impronta, che dal 2003 organizza l’evento  – non si sono basati solo sui finanziamenti pubblici , ma  hanno saputo creare negli anni una fitta rete di volontari, che ogni anno rende sostenibile l’evento’.  In vetrina fino a domenica le produzioni  dei piccoli e medi editori, che spaziano dalla narrativa alla saggistica, dalla poesia alle pubblicazioni per bambini e ragazzi. Proposte di qualità, come dimostra il Premio Microeditoria di Qualità, giunto quest’anno alla IV edizione, che ha visto sul podio (venerdì 8 novembre alle 18.00) le migliori produzioni in concorso.

 ‘Non possiamo che ritenerci soddisfatti per l’esito del Premio Microeditoria di Qualità 2013’ – spiega Paolo Festa, Presidente dell’Associazione L’Impronta – ‘sia per quanto riguarda la qualità delle proposte che ci sono state sottoposte, che per  l’aumentata partecipazione delle case editrici,  che vedono nel Premio un importante riconoscimento del loro lavoro. Sorprendente anche la risposta dei lettori delle biblioteche (sono state circa 900 le schede di valutazione consegnate da aprile a fine settembre), che hanno fornito il loro prezioso contributo e hanno avuto la possibilità di leggere testi, altrimenti difficili da reperire sul mercato’. Migliaia i visitatori attesi in villa durante il fine settimana e già tutto esaurito per gli incontri con i Grandi Ospiti.  La ricetta del successo? ‘Coniugare il volontariato e la rete del territorio –  spiega Daniela Mena, dal 2003 al timone della Rassegna in qualità di  direttore artistico – ‘fondamentale il contributo degli editori che rinnovano la loro fiducia e contribuiscono ad un calendario di proposte di qualità’.

Tra le attività che hanno caratterizzato la prima giornata: l’incontro dedicato ai bibliotecari, che ha visto la presenza di Massimo Coen Cagli – uno dei maggiori esperti italiani di fundraising – e ha messo l’accento su strumenti e metodi per sostenere la pubblica lettura nel futuro che ci aspetta; e la presenza di Miroslava Vallovà responsabile per la Slovacchia (Paese ospite a Microeditoria 2013) del Centro di diffusione del libro, che ha portato in Rassegna esempi di editoria slovacca (Ivana Dobrakovova con il suo ultimo libro Toxo in cui mostra lo sguardo di una giovane mamma alla società italiana).

‘In Slovacchia siamo solo 5 milioni di abitanti, perciò non è facile il lavoro di promozione, tuttavia ci teniamo molto a far conoscere i nostri autori e la Rassegna della Microeditoria è sicuramente una vetrina importante per farlo’ – afferma la Vallovà, che conclude dicendo:  ‘la letteratura italiana è molto apprezzata in Slovacchia’. Italia all’estero anche nella testimonianza di Elisabetta Bosetti, restauratrice e membro ICOM (International Council of Museums), che ha aperto gli incontri con gli Ospiti e ha portato il felice esempio di come si può vivere di arte, avvalorando la tesi sostenuta da Microeditoria 2013 con lo slogan ‘Con la Cultura si Mangia’. Tra la nostalgia della sua Chiari e il ritratto di un mondo stimolante e attivo come quello della Danimarca. Ha chiuso la prima giornata di Microeditoria 2013 la performance del promettente artista Niné Ingiulla , che ha messo in scena uno spettacolo su Dante e De André.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome