Cuperlo, nasce il comitato bresciano under 35: tra i firmatari Miriam Cominelli

11
Gianni Cuperlo, Pd
Gianni Cuperlo, Pd

Presentato ieri pomeriggio, nell’insolita cornice del Bookstop, locale in centro città, il documento degli under 35 che, nel PD bresciano, hanno scelto di sostenere Gianni Cuperlo alla corsa per la segretaria. Tra le promotrici, alcune giovani che ieri hanno spiegato le ragioni della loro scelta: Alessandra Del Barba, Caterina Lombardi e Chiara Zappa. Insieme a loro, l’Onorevole Miriam Cominelli. Al centro degli interventi di presentazione del documento, i temi del lavoro e della giustizia sociale, cui la sinistra – "senza ambiguità – si sostiene  – deve tornare a guardare prioritariamente",  l’organizzazione partito  che "non può strutturarsi come un comitato elettorale permanente ma avere una struttura per raccogliere impegno e idealità", e la collocazione europea del PD "nel partito del Socialismo europeo". Questa settimana, nei circoli Pd di città e provincia, si svolgeranno le convenzioni in cui gli iscritti voteranno il segretario, in vista delle primarie dell’8 dicembre.

DI SEGUITO L’ELENCO DEI FIRMATARI DI GIOVANI BRESCIA PER CUPERLO SEGRETARIO

 

PROMOTORI COMITATO PER CUPERLO

Zappa Chiara, segreteria prov. GD

Lombardi Caterina, resp Europa PD Brescia

Del Barba Alessandra, PD Ospitaletto

Cotti Cottini Michele, PD Brescia

Reboldi Massimo, Presidente cons. comunale Ospitaletto

PRIME ADESIONI

Cominelli Miriam, parlamentare PD Brescia

Domenighini Matteo, segretario GD Brescia

Filippini Alice, direzione prov PD

Baraldi Jacopo, segretario circolo PD Provaglio

Belotti Chiara, PD Lonato

Bergomi Angelo, Capogruppo Lonato

Bianchi Laura, stedente

Bonazzi Anna, GD Brandico

Bontempi Massimiliano, studenti

Bordiga Stefano, direzione prov PD

Cocca Marta, studente

Grizzini Roberta, studente

Curcio Andrea, segreteria prov GD

Filindo Daniela, GD Brandico

Gadaldi Chiara, direzione prov GD

Garda Elena, GD Brandico

Gazzoli Daniele, segretario generale CGIL Valle Camonica

Guerini Roberta, cons. comunale Sarezzo

Leone Giuseppe, segretario FILT CGIL

Di Natale Luca, FILCAMS CGIL Brescia

Mariella Fabio, PD Rezzato

Mazzetti Michele, direzione prov GD

Peli Marco, segretario GD Francia Corta

Marazzi Matteo, PD Leno

Marazzi Andrea, studente

Peroni Rennio, PD Gardone

Richiedei Diego, GD Brescia

Richiedei Marco: cons comunale Pezzato

Tisi Stefano, segretario PD Remedello

Zanoletti Federico, studente

Semeraro Alberto, segreteria provinciale FLAI CGIL

Laffranchi Angelo, PD Bagnolo

Bonincontri Pamela, PD Tignale

Bonincontri Jacopo, GD Tignale

Derrico Angelo, PD Brescia

Vocale Giuseppe, FIOM Brescia

Rovetta Marco, PD Castenedolo

Paderni Manuel, PD Cazzago

Goffi Andrea, PD Brescia

Paderni Manuel, PD Cazzago

Rovetta Fabrizio, PD Capriano

Lucchini Veronica, studente

Pedroni Matteo, PD Leno

Bassini Michele, Verolanuova

Ruslan Petechjnskiy, operaio

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. la dimostrazione che non tutti i giovani seguono le mode, e anzi sanno ragionare con il cuore, la passione e l’intelligenza! bravi!

  2. PD puro al 15% ? Bella idea, noi al 15% ed il governo alla destra, noi sempreavanti e lavoratori, disocuppati, scuola, poveri, emarginati che lo prendono … diciamo così non sempre davanti.
    Sei un genio della politica autoreferenziale, guarda che quelli come te li cercano a Rifondazione Comunista, SEL e via dicendo.
    Obiettivo di un grande partito democratico, riformista di centro sinistra non è la purezza della razza, ma avere la capacità e la possibilità di governare per cambiare l’Italia. Quelli duri e puri come te hanno fatto cadere due volte Prodi ed il governo di centro sinistra consegnandoci ogni volta nelle mani di Berlusconi e dei suoi accoliti. Un risultato eccellente!

  3. Giovani fuori , ma vecchi vecchi dentro direbbe Oliviero Toscani o almeno il suo imitatore.
    Mantenia mo la nomenklatura e curiamo l’organizzazione? Ooi quando saremo organizzati penseremo anche alle idee ed alla risoluzione dei problemi? Sempre se ci sarà rimasto tempo, perchè organizzare l’organizzazione porta via tempo, energie, risorse, denaro.

  4. Tanto per cominciare bene sostengono uno del ’61: 53 anni, almeno 18 in più dei giovani 35enni. Ma almeno avesse il piglio e le idee di un 25enne. No, niente da fare, fa parte della nomeklatura. Tutto quadra, giovani in cerca di un posto al sole nel partito, ecco la verità.

  5. Cuperlo, laureato al Dams di Bologna, a parte un piccolo incarico di docenza all’università di Teramo, non hai mai svolto lavori diversi da quello di funzionario del PCI, ecc… ecc… (di wikidepia). Cioè è sempre stato uno stipendiato del partito, il quale partito è finanziato dallo stato, cioè da noi. E qui l’imbarazzo mi prende…

  6. cuperlo………IMPR ESENTABILE o meglio PRESENTABILE se si vuole prendere l’ennesima batosta. Siete rimasti in 4 a difendere i sindacati a spada tratta. Andrò a votare RENZI con convinzione. PS continuate a ripetere che è di destra, che è il re del nulla etc etc…

  7. Perchè dovete essere così chiusi verso le ragioni degli altri? Perchè non argomentate e vi limitate ad insultare (vecchi dentro, in cerca di un posto al sole, incapaci…)? Non vi è proprio balenato per la mente che qualcuno possa sentirsi rappresentato dalle idee di Cuperlo? Senza considerare che, per un posto al sole, sarebbe preferibile stare con il candidato favorito. A me, che sono tra le prime firmatarie del documento, piacerebbe vedere le mie idee rispettate…chiedo troppo?

  8. Cuperlo, in quanto dipendente del pci, ecc…, per definizione non può avere idee per il paese, ma solo per il suo partito, per gli interessi che manifesta, per il suo stipendio. E’, come si dice, un aziendalista, con lo stipendio pagato del contribuente. Il resto è fuffa o, meglio, truffa politica, imbroglio mediatico, gioco di potere. Ma questo, ovviamente, uno del PD non potrà mai capirlo.

LEAVE A REPLY