Nuovi criteri regionali, tagliati fondi alla Domus Salutis e al centro Don Gnocchi di Rovato

0
Centro Don Gnocchi di Rovato - Foto presa dal sito ufficiale
Centro Don Gnocchi di Rovato - Foto presa dal sito ufficiale

C’è chi ha subito tagli e chi invece ha visto i suoi fondi moltiplicarsi. Si tratta delle strutture sanitarie bresciane sotto l’occhio della regione che nella seduta del 25 ottobre, ha modificato i criteri di assegnazione dei finanziamenti per l’annata 2012. Come riporta il Corsera, uno dei criteri riguarda i gestori di più strutture sanitarie: se prima veniva loro riconosciuto un finanziamento se gestivano più strutture in Lombardia, oggi il territorio  si è ridotto e il finanziamento va solo a chi gestisce più cliniche ma nella stessa Asl. Quindi, alle Ancelle della Carità che hanno, oltre alla Domus Salutis, due strutture che però si trovano a Cremona e Mantova, non arriverà nessun finanziamento supplementare cioè, meno 3 milioni di euro. Lo stesso per la Fondazione Don Gnocchi che, gestendo due strutture ma in città diverse – la sede principale a Milano e il Centro di riabilitazione «Spalenza» a Rovato -, vedrà dimezzarsi i fondi. Altro criterio modificato, spiega il quotidiano, riguarda “le integrazioni tariffarie per alcune delle prestazioni sanitarie specialistiche erogate”: con questo cambio la clinica Maugeri di Lumezzane otterrà, invece, 7 volte i finanziamenti che aveva in precedenza.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY