Padova-Brescia: le rondinelle si preparano alla sfida della “riscossa”

0
Bsnews whatsapp

Quattordicesima giornata di campionato per il Brescia calcio. Sabato 16 novembre le rondinelle saranno di scena a Padova, allo stadio "Euganeo", con fischio d’inizio alle 18, per quello che sarà il primo anticipo di questo turno di campionato, eccezionalmente in programma di domenica in concomitanza con la sosta della Serie A per gli impegni delle Nazionali. 
Dopo la sconfitta interna contro l’Avellino di sabato scorso, il Brescia cerca l’immediato riscatto sul difficile campo dei veneti, reduci dalla sconfitta per 2 a 1 contro la Reggina. Il Padova si trova in penultima posizione con 10 punti, ma con una gara da recuperare contro il Carpi, sospesa lo scorso 31 agosto al 27° minuto del primo tempo per un problema all’impianto di illuminazione dello stadio "Braglia" di Modena.
I veneti hanno iniziato la stagione sotto la guida di Dario Marcolin, lo scorso anno sulla panchina del Modena e proprio dopo la sconfitta contro gli emiliani alla settima giornata, la società bianco scudata ha deciso di affidare la panchina a Bortolo Mutti. Il tecnico bergamasco ha vestito la maglia delle rondinelle per 3 stagioni, dal 1977 al 1980, collezionando ben 109 presenze e 28 reti.
Altri ex della sfida sono Fabiano Santacroce e Robert Feczesin. Il difensore classe ’86 arrivò al Brescia in seguito al fallimento del Como nel 2005 e, dopo aver collezionato 43 presenze e 3 reti con la maglia delle rondinelle, nel gennaio del 2008 si trasferì al Napoli, in Serie A. L’attaccante ungherese, invece, ha un lungo passato tra le fila biancazzurre: arrivò a Brescia nel 2007 dalla società ungherese del Sopron e vi restò 2 stagioni, collezionando 49 presenze e 4 gol. Dopo due parentesi al Debrecen (Ungheria) e all’Ascoli, nella stagione 2011/2012 tornò a vestire la maglia delle rondinelle, realizzando 5 reti in 29 gare. Nell’agosto del 2012, negli ultimi giorni di mercato, si trasferì nuovamente all’Ascoli, squadra con la quale ha collezionato 37 presenze e 8 reti nella stagione scorsa.
Rispetto alla gara con l’Avellino, il Brescia recupera Zambelli e Sodinha, ma perde Benali e Scaglia, fermati per un turno dal giudice sportivo. Gli altri due assenti saranno il portiere classe ’94 Alessio Cragno, impegnato con la Nazionale Italiana Under 21 e Nnamdi Oduamadi, convocato con la Nazionale Maggiore della Nigeria. Assenze pesanti anche quelle di Caracciolo e Corvia.
Nel Padova, invece, non ci saranno Cuffa e Osuji, squalificati, e il centrocampista sloveno Jelenic, impegnato con la Nazionale Under 21 della Slovenia. Sarà già a disposizione però il nuovo acquisto dei veneti Tommaso Rocchi, ex attaccante tra le altre di Lazio e Inter che in settimana ha firmato il contratto col Padova fino a fine stagione.
Nella scorsa stagione entrambe le gare tra Brescia e Padova terminarono col risultato di 0 a 0 e, dopo la gara di ritorno, i veneti occupavano la sesta posizione con 35 punti, uno in più del Brescia settimo. Arbitrerà l’incontro il Sig. Diego Roca della Sezione A.I.A. di Foggia, al primo incrocio con le rondinelle.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ragazzi del Brescia, non preoccupatevi… il presidente Corioni si era accordato cin Giampaolo che questa stagione sarebbe stata da salvezza!!!!!!!!!!!! !!! E allora di cosa si lamenta? Bravo Corioni, sei veramente bravo! Però allo stadio non ci vengo più! (almeno fin che ci sarai tu)

RISPONDI