Voto agli immigrati, Sabbadini (Lega): no, sarebbe uno scempio

12
Bsnews whatsapp

La Lega Nord è assolutamente contraria alla proposta dell’Assessore Fenaroli di concedere il voto  agli immigrati residenti per eleggere i rappresentanti dei consigli di quartiere: "il diritto di voto deve essere il suggello di un percorso di integrazione e conoscenza delle nostre regole e modi di vivere.  Questa voglia, da parte dell’ Assessore, di anticipare i tempi sembra sia dettata da un fine esclusivamente politico-elettorale", fanno sapere in una nota stampa il Segretario cittadino della Lega Nord  Paolo Sabbadini  e l’ex Presidente della Circoscrizione Sud Giacomo Lini.  

DI SEGUITO IL COMUNICATO INTEGRALE

Sicuramente, per i primi anni, il voto andrà ai partiti di Sinistra ma, conclude Sabbadini, non impiegheranno molto tempo ad organizzarsi con loro Partiti ed  avanzare pretese anche all’interno del Consiglio Comunale. Una cosa deve far riflettere il distratto Assessore Fenaroli, quando venni convocato da lui stesso insieme  agli altri quattro ex-Presidenti si cercava un modus operandi per gestire questo immenso territorio ormai vacante e diciamo sicuramente abbandonato dall’attuale giunta  a se stesso. Di quello che venne detto nessuna menzione, si parlò del voto agli immigrati, già strafottenti, pronti ed informati ( sappiamo anche da chi ), la soluzione, quando l’assessore fece l’articolo in merito al decentramento fu che chiese al giornalista di non menzionare il colloquio con i presidenti, perchè il Sig. Sindaco non ne era a conoscenza. Siamo alla farsa Signori, la Lega in cui credo fermamente non deve a costo di bloccare la città lasciare che questo ulteriore scempio venga perpetrato a scapito dei nostri cittadini, che come sempre vengono tenuti dopo gli altri e’ nostro impegno fare che ciò non accada questa volta e mai più.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

12 COMMENTI

  1. Il comunicato deve averlo scritto Lini di suo pugno…. più lo leggo più rimpiango la logica … grammaticale (per chi pensasse a quella politica!)

  2. é uno scempio anche il modo in cui scrive Sabbadini. La grammatica, la punteggiatura, nulla che ricordi la lingua italiana. Iscrivetelo ad un corso di italiano-base insieme ai migranti, che così impara tante belle cose, oltre che la grammatica e la sintassi.

  3. beh certo non parla italiano bene come vendola…..a proposito non hai nulla da dire sulle intercettazioni dove vendola ride dei morti di tumore causa ilva?strano, sei sempre così informato…

  4. Il padano scrive in un cattivo italiano perche’ la sua lingua e’ il dialetto. Prova tu a scrivere in una lingua straniera, poi mi sai dire.

  5. che Rolfi, ex assessore al decentramento, aveva gia’ stabilito di dare il voto agli immigrati per l’elezione dei comitati di quartier e, (leggasi regolamento comunale, così come modificato dalla Giunta ROLFI-Paroli) e parlarsi Sabbadini e Rolfi, invece di fare figuracce…

RISPONDI