Acque e territorio avvelenati: le indagini dell’Arpa in cinque macro aree bresciane

1

Cromo esavalente, solventi clorurati, Pcb e tricloroetano: questi i veleni che infestano le acque e il territorio bresciano. Lo dichiara L’Arpa dopo  un’indagine fatta su città e provincia all’interno del progetto «Plum» (il piano per individuare le fonti dell’inquinamento). Per monitorare e intervenire al meglio l’agenzia ha pianificato, scrive il giornale di Brescia, una rete di 300 pozzi di controllo per sorvegliare le cinque macro aree «rosse» per individuare i fulcri della contaminazione.

Le aree sotto indagine sono la Val Trompia, la città e il sito Caffaro, Desenzano e Lonato in località Montelungo, l’Ovest Bresciano e nello specifico i comuni di Castegnato, Paderno Franciacorta, Ospitaletto e Passirano e l’est a Mazzano, Castenedolo e Montichiari.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. chissa’ magari scoprono anche l acqua calda?????????e poi? che si fa? si sta a guardare o si comincia seriamente a far qualcosa di concreto contro le malattie dei cittadini e la salvaguardia della nostra salute? la piantiamo di autorizzare discariche contro ogni logica di buon senso?

LEAVE A REPLY