Candidati primarie Pd: a Brescia “passano” Renzi (49%) e Cuperlo (36%)

11

Si sono chiusi lunedì sera i congressi del PD di Brescia e provincia per la scelta dei candidati che si sfideranno nelle Primarie aperte a tutti di domenica 8 dicembre. L’affluenza ha sfiorato il 50% degli iscritti al partito, 2.684 elettori totali. Matteo Renzi ha guadagnato la fiducia di 1.334 iscritti (49.81%), Gianni Cuperlo si è attestato al 36.48% pari a 977 elettori, Pippo Civati, votato da 351 elettori, ha ottenuto il 13.11%. Sono quindi questi tre candidati che si contenderanno la leadership del Partito. Escluso dalla contesa, per gli iscritti di Brescia come d’altronde anche a livello nazionale, l’europarlamentare Gianni Pittella che si ferma a soli 16 voti (0.60%).

Michele Orlando, segretario provinciale, si compiace dell’organizzazione che ha consentito ancora una volta che tutte le operazioni si siano svolte e concluse in modo regolare e senza sostanziali problemi: “un grazie particolare a Michele Bondoni che ha coordinato l’intera fase congressuale ed ai circoli per il prezioso lavoro fatto. In relazione all’affluenza, esprimo soddisfazione perché sarebbe sbagliato e fuorviante paragonare questo dato con quello del 27 ottobre, perché è evidente che una tornata elettorale che ha il compito di eleggere direttamente organismi dirigenti locali e provinciali abbia un interesse maggiore rispetto ad una preselezione percepita da molti, peraltro non senza fondamento, come un passaggio pleonastico, se non per certi aspetti inutile. Il dato vero riguardo l’elezione del segretario nazionale l’avremo l’8 dicembre, un appuntamento importante ed atteso, per il quale stiamo già lavorando”.

Michele Bondoni, coordinatore della commissione congressuale che coordinerà anche il percorso delle Primarie esprime soddisfazione per la fase appena conclusa ma è ormai proiettato verso l’8 dicembre: “abbiamo quasi archiviato la fase interna di consultazione, con l’assemblea nazionale di domenica 24 il rito congressuale di preselezione si conclude, il PD bresciano a tutti i livelli ha dimostrato serietà, buonsenso e voglia di partecipare. Da giorni siamo ormai al lavoro per le primarie aperte, l’obiettivo è raggiungere 150 seggi sul territorio provinciale così da poter coprire in modo adeguato i 206 comuni. Metteremo a disposizione di tutti i bresciani una struttura sempre più rodata che si basa sulla passione politica di centinaia di volontari”.

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. 2.684 elettori di una riconosciuta macchina da guerra come il PD, e cioè il 50% degli iscritti, ovvero circa 5.000 in Brescia e Provincia ? Fa bene a compiacersi il compagno Orlando, che peraltro sosterrà il cattolico-liberista Renzi. Allegrìa.

  2. Ah,la struttura è sempre più rodata, sarebbe bene ricordarlo ai detrattori di Bisinella, che se non erro tale struttura l’aveva messa in piedi.

  3. Il PD ha sostenuto insieme ai berluscones prima un Governo tecnico, tecnicamente finalizzato a far pagare i conti in rosso dello Stato a dipendenti e pensionati, avviandoci attraverso il solo rigore al declino senza sviluppo. Poi ha formato con i berluscones un Governo di scopo: quello di barcamenarsi per qualche anno prendendo gli ordini dalla Germania e proseguendo lungo la strada della deriva aumentando il debito pubblico. Davvero un partito politicamente da invidiare e che vorrebbe oggi consegnare la guida del Paese a un giovanotto rampante tutto comunicazione e rottamazione, in realtà un restauratore della miglior tradizione democristiana che un tempo andava da Scelba a Donat Cattin, da destra a sinistra con tutte le sfumature intermedie. Questa volta potrebbe andare anche meglio: da Nicki Vendola ad Angelino Alfano, dài, ce la si può fare. Allegrìa.

  4. cosa ne pensa Michele Orlando del pessimo risultato ottenuto dal renziano Vivenzi nei circoli della sua zona? no, dico: Vivenzi non solo ha perso tutte le competizioni in cui s’è presentato, ma sta fallendo anche come coordinatore provinciale della mozione Renzi… un ottimo curriculum per aspirare a fare l’usciere della federazione provinciale, altro che il segretario.

  5. L’occasione di cambiare le cose l’avete avuta. Invece siete stati sul tetto della Camera a contare gli scontrini della bouvette. E adesso venite qua a fare i masetrini. Ma stai zitto!

  6. ringrazio il PENTASTELLANTE sulla acuta analisi politica della figura di RENZI MATTEO, sindaco di Firenze. mi ha sinceramente aperto gli occhi. quantomeno RENZI MATTEO in parlamento ancora non ha messo piede e attendo con attenzione le sue prossime mosse. le mosse concrete del SUO moVimento hanno invece deluso profondamente a partire dallo STRILLONE capoPOPOLO che guida la marionette in parlamento. lui sì tutto COMUNICAZIONE e ROTTAMAZIONE.

  7. E’ vero, le mosse del Movimento Cinque stelle hanno profondamente deluso tutti. Non a caso qualcuno che se la fa sotto, quelli delle larghissime intese per intenderci, stanno confezionando un blindatissimo Super Porcellum con premio di magggioranza al 42%. Così, tanto per non correre rischi inutili di dover cambiare qualcosina degli ultimi sessant’anni di politica italica. Con chi sfugge ai sondaggi ufficiali, SWG di Trieste vede il Movimento Cinque Stelle attorno al 30% in un voto politico nazionale: davvero una grande delusione…

  8. Vorrei capire perchè le persone come lei si arroghino il diritto di parlare a nome di tutti. Io voto il M5S e non sono niente affatto deluso di quello che i miei rappreentanti stanno facendo in parlamento.

  9. Il signor Renzi ci ricorda tanto mister Bean….Purtroppo ccon la sua prosopopea ci farà veramente piangere. Questo signore del "faccio tutto io" finirà il lavoro iniziato dalla mente eccelsa(che tutto il mondo ci invidia)del prof. Monti, proseguita dal nipote Letta.Distruggere l’economia italiana e ridurci a un popolo di derelitti.Quando lo si sente "pontificare" alla Tv c’è da piangere. Probabilmente è il vuoto pneumatico fatto persona….

  10. questo Renzi e’ incredibile , non riesce ad avere la maggioranza assoluta nemmeno quando va contro dei signori nessuno..e nemmeno si puo’ usare il famoso : ti piace vincere facile

LEAVE A REPLY