Chiari, abbordata e poi violentata: si cerca il responsabile

19
Bsnews whatsapp

La ricostruzione dell’accaduto fornita dalla vittima non sarebbe troppo precisa, in più non ci sarebbe alcun testimone in grado di fornire dettagli utili circa l’identità dello stupratore. Non sarà un’indagine semplice quella che vede impegnati i carabinieri della caserma di Chiari, alla ricerca dell’uomo che nella notte tra domenica e lunedì ha prima avvicinato con l’auto una quarantenne del paese che stava rincasando, per poi costringerla a salire sul mezzo, portarla in campgna ed abusare di lei.

Il fatto è accaduto intorno alle 3. La donna aveva appena lasciato il locale dove aveva trascorso la serata con alcuni e amici, e a piedi stava facendo ritorno a casa. Prima di giungere a destinazione la station wagon di un uomo l’ha avvicinata, e il conducente l’ha obbligata a salire. In un luogo appartato della campagna clarense sarebbe avvenuta la violenza. 

Dopo che la vittima si è rivolta al pronto soccorso sono stati chiamati i carabinieri. I fatti raccontati sono stati confermati dai medici, e i militari hanno da quel momento iniziato le indagini. Secondo quanto racconta Bresciaoggi nel numero in edicola, i carabinieri avrebbero già sentito i gestori del locale per tentare di ricavare informazioni utili sull’identità dello stupratore. Non è da escludere infatti che l’uomo fosse presente nel locale durante la serata.
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

19 COMMENTI

  1. come mai da artico ad articolo la verità appare diversa … nell’articolo del giorno è ben diversa la storia e pare sia un nordafricano il responsabile ed i fatti li ha descritti chiaramente …

  2. Le versioni che si leggono stamane sono molto diverse tra di loro, probabilmente i contorni della vicenda non sono ancora chiari. Certo é terribile dover leggere ogni giorni di violenze di ogni tipo verso le donne.

  3. Caro utente "facile" che sia un tuo "fratello migrante " o un italiano, non cambia un CAVOLO!!!E’ un figlio di questo stato, un figlio del Vostro sistema di "crescita" della persone ( o chiamala personalità se ti riesce più intellegibile).In ogni caso E’ un problema Vostro. Ogni giorno ce n’è uno che compie questi atti ….Difendetelo se ne siete capaci!!!

  4. Ma guarda che tutti gli altri siti danno per certo che è il solito magrebino,che sia chiaro questo.Che poi ci sia il solito pirla che difende quella gentaglia è un altro discorso.

  5. Non c’é proprio nessuno che difende i criminali. Ci sono invece i soliti 2 razzisti che approfittano di ogni notizia per fare propaganda politica contro gli stranieri che in gran parte sono onesti lavoratori. Non si può speculare sulla cronaca per ingiuriare migliaia di persone. Tra l’altro si perde poi di vista il fatto più grave, ovvero un’altra donna che ha subito una violenza, come purtroppo accade ogni giorno, con stupri ed omicidi da parte di uomini violenti.

  6. Dai carlos vai a dormire…è stato il solito immigrato del xxxxx.Punto e basta.99 stupri su 100 in strada è roba loro,ci vuole un bel coraggio a difenderli.

  7. é la tua ragione che da tempo é andata a dormire e chissà quando si sveglierà. Continui ad insultare migliaia di persone immigrate e sei accecato dall’odio. La stragrande maggioranza delle violenze sessuali avviene tra le mura domestiche o sul lavoro da parte di mariti, fidanzati, amici, padri, zii. Ma a quelli come te non interessano le sofferenze delle donne che sono immani e sempre poco considerare. Se uno stupro viene compiuto da un italiano stai zitto e non commenti, sei omertoso. A te interessano gli stranieri perché li odi. Tutti e non solo quelli che commettono crimini.

  8. Il 40% degli stupratori – secondo il Viminale – è straniero. Com’è possibile avere un tasso così alto, a fronte dell’8% di popolazione straniera in Italia?….aggiungo io che se consideriamo gli stupri per strada ad opera di sconosciuti la quasi totalità è compiuta da immigrati.

  9. nel carcere di Brescia gli stranieri sono il 60% dei detenuti su una popolazione residente pari al 12% fai un po te i conti !! comunque basterebbe poco espulsione immediata che commette un crimine in questo modo i soggetti pericolosi spariscono meno gentaglia in giro e in più tuteliamo gli immigrati onesti e che lavorano!! solo così si può integrare, non tenere qui cani e porci solo per dargli un voto per poi vincere le elezioni !!!

  10. colgo con piacere che le si é aperta una fetta del cervello: ha ammesso che esistono immigrati onesti che lavorano. Cerchi di non offenderli allora. Io non difendo i delinquenti di nessun tipo, ma difendo i cittadini onesti che lei offende facendo di ogni erba una fascio. @z certo che esistono reati che vedono un numero maggiore di persone di questa o quella etnia, ma non può per questo offendere una intera etnia. é contento lei quando all’estero dicono che gli italiani sono tutti mafiosi? Sulle violenze sessuali purtroppo dobbiamo prendere atto che sono troppo diffuse ovunque, anche tra gli italiani e trovare comunità dove la violenza sulle donne é maggiore che tra noi non può essere una attenuante ne una consolazione.

  11. ora apro una seconda fetta di cervello, ma allora dove sta il problema?? se tt siamo d accordo che solo chi delinque va rispedito al suo paese non vedo il problema o forse, in questa città ci sono centri sociali sindacati e forze politiche di sx ca cui non interessa se uno ha precedenti o no per loro sono solo risorse elettorali perciò tutelate sempre e comunque. ps poi mi spiega dove avrei OFFESO i cittadini onesti?? rileggo il mio post ma di offese non ne vedo, forse nel dire che il 60% dei carcerati sono immigrati ?? ma questi sono dati statistici messi bianco su nero o perche ho scritto che teniamo qui cani e porci solo per un tornaconto elettorale?? ma è vero altrimenti tt quei carrozzoni di associazioni di sinistra come campano?? mi spiace deluderla qui l unico che offende è lei sig. "Nessuno" !!!

  12. bene… fetta dopo fetta… guardi che io non sono contrario al rimpatrio di chi delinque, anzi. nessuno mi risulta sia contrario. Il problema é che non é affatto semplice e chi ci ha provato, scommettendo tutta la sua credibilità (come Maroni) ha fallito, peró intanto si é preso il voto degli allocchi. Pensare poi che l’immigrazione esista per motivi elettorali é una sciocchezza, caso mai il contrario: é parlar male degli immigrati porta voti. RIguardo alle offese non so esattamente quali siano i suoi posts, ma offende chi accusa qualcuno di difendere i delinquenti, chi dice -sarà il solito marocco-, chi ironizza sui fratelli migranti, idem per il termine risorse, chi scrive -difendi i tuoi amici immigrati stupratori-. Insomma dovrebbe essere sempre chiaro che la rabbia (giusta) contro il singolo delinquente non é estesa al gruppo sociale a cui appartiene. Alla prossima fetta di cervello….

  13. é il titolo di un libro che sarà presentato domani, ven 22 nov alle ore 18 presso la libreria dell’UNiv. Cattolica di Brescia in Via Trieste 17/d. “Insulto, dunque sono. Modi e funzioni dell’ingiuria razzista” di Giovanna Buonanno.

  14. Certo, certo, certo…Caro utente "insulto dunque sono". Verosimilmente dovrebbero partecipare anche i "bravi ragazzi" dei centri sociali che hanno fatto dell’ODIO verso i diversi politicamente la loro ragion d’essere.quando qualcuno non la pensa come loro zacceccoli. Con le loro bandierine e la loro faccia da politicamente corretta. AH, dimenticavamo, loro sono democratici, atei e antifascisti….Pert anto sono figli degni di questo sistema politico che sta distruggendo la nostra <nazione.Ad maiora…-

RISPONDI