Altro cambiamento per largo Formentone, via il teatrino, arriva la pista di ghiaccio

0

Si tratta senza dubbio dello spazio urbano la cui destinazione è più problematica: largo Formentone. Dopo la pensilina che copriva le bancarelle, la sua costosa rimozione (con il rimontaggio della stessa al parco Pescheto), la querelle del cubo-bianco e infine, giusto un anno fa, l’allestimento del teatrino e del prato sintetico verde (leggi qui e anche qui), è la volta della pista di pattinaggio su ghiaccio.

I lavori sono già iniziati. Terminata la rimozione del teatrino voluto da Labolani per il periodo dicembre 2012-febbraio 2013, ma poi rimasto in piedi sino ad ora, si sta iniziando a posizionare la strumentazione per l’allestimento della pista di ghiaccio, presenza ormai fissa nel natale dei bresciani seppur spostata ogni anno in luoghi diversi. La pista resterà attiva sino a dopo natale, e poi lo spazio sarà nuovamente libero, pronto per il rifacimento per il quale l’amministrazione ha previsto una spesa di 800mila euro. 

Il destino del teatrino? Sul numero in edicola di Bresciaoggi, in un articolo nel quale l’assessore alla rigenerazione urbana Valter Muchetti spiega che presto saranno note tutte le iniziative natalizie per il centro storico, si ipotizza che possa essere riposizionato presso il PalaBancodiBrescia o alla Nave di Harlock in gestione alla Latteria Molloy.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Quanti soldi spesi inutilmente per questa piazza, quando si poteva lasciare semplicemente il mercato da sempre esistito, era un ottimo punto di incontro e di socializzazione per gli abitanti del quartiere, quanti soldi risparmiati …. il buon senso non esiste
    800 mila euro ???? senza contare quelli che sono stati spesi dall amministrazione precedente per trasformare questa piazza in un luogo brutto e freddo …. e noi continuiamo a pagare ….

  2. PAROLE SANTE di "senza parole". E’ un vero schifo buttare tutti questi soldi!!!!! E noi paghiamo!! Dovrebbero vergognarsi quelli che dovevano CAMBIARE L’ARIA. Hanno cambiato le tasse: una vera porcata!

  3. io a casa mia ci penso sette volte prima di fare una spesa, che sia una ritinteggiatura o l’acquisto di un elettrodomestico. qui si spendono centinaia di migliaia di euro nostri (anzi: dei cittadini, io vivo in provincia) ad ogni cambio di giunta.

  4. poco da discutere. la rimozione della porcata alias teatro di burattini con prato arificiale era uno dei punti promessi da Del Bono. detto fatto. ormai mi pare tempo sprecato dibattere sugli scempi della giunta precedente sulla piazza rovetta. ad esempio io mai avrei rimosso la pensilina. discorso chiuso.

LEAVE A REPLY