“Un posto occupato” in Cisl per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

0

Una sedia vuota, un “posto occupato” tra le tante sedute che nella sede provinciale sono a disposizione delle molte persone che ogni giorno si rivolgono alla Cisl di Brescia. Il sindacato di via Altipiano d’Asiago continua anche attraverso questo gesto simbolico la campagna contro la violenza alle donne avviata con le grandi bandiere manifesto attorno alla sede e il convegno dello scorso mese di ottobre.

“Posto occupato” – un’iniziativa lanciata a fine giugno da una rivista on line che ha raccolto fino ad oggi innumerevoli adesioni – sta a ricordare che dietro ai numeri del femminicidio (nei primi mesi del 2013 sono state assassinate in Italia 81 donne, il 75% nel contesto familiare) ci sono persone che “occupavano un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società”.

L’adesione della Cisl bresciana a “posto occupato” avviene alla vigilia della “Giornata mondiale contro la volenza sulle donne” che in tutto il mondo sarà vissuta lunedì 25 novembre e rilancia l’impegno dell’organizzazione a continuare il lavoro di conoscenza e di approfondimento sulle radici di un fenomeno che dichiara l’arretratezza culturale degli uomini e la necessità di rinnovare percorsi di sensibilizzazione e di responsabilità.

ARTICOLO AGGIORNATO ALLE 13,10 DEL 24/11/2013

Comments

comments

LEAVE A REPLY