Assenza di gravi indizi di colpevolezza, Mirko è libero

23

, il 29 enne che sabato a Serle ha ucciso un ladro 26enne di origini albanesi è stato scarcerato. Il Gip del Tribunale di Brescia Paolo Mainardi ha rigettato la richiesta di custodia cautelare del pm Francesco Piantoni per assenza di gravi indizi di colpevolezza. 

Ieri pomeriggio erano arrivati i risultati dell’autopsia sul corpo di Eduard Ndoj, l’albanese di 26 anni ucciso sabato sera a Serle dopo essere stato sorpreso a rubare in un’abitazione del paese. L’analisi sul cadavere ha dimostrato che il colpo di fucile, imbracciato da Mirko Franzoni, è stato esploso da posizione ravvicinata: il foro tra il petto e la spalla sinistra sarebbe di pochi centimetri. L’analisi quindi confermerebbe la dichiarazione rilasciata ieri mattina da Franzoni,  il 29enne arrestato con l’accusa di , che avrebbe spiegato l’incidentalità del fatto: lui non voleva uccidere, ma il colpo è partito per sbaglio, dopo un corpo a corpo tra lui e il ladro. 

Comments

comments

23 Commenti

  1. Contento per Mirko. Diciamo che in un paese ideale non solo questo arresto non ci sarebbe dovuto essere, neanche i criminali dell’est europa liberi di svaligiare e rapinarci in casa nostra ci sarebbero dovuti essere.

  2. Dicono che la Legge sia uguale per tutti; dunque, da oggi, è certo che, per esempio, un lavoratore al quale non sono stati versati i contributi o che è stato pagato meno del dovuto e, quindi, è stato D E R U B A T O dal suo datore di lavoro, può armarsi, andare a cercarlo e, se nel corso di un’accesa discussione, il datore di lavoro finisce ammazzato, il lavoratore-vittima è libero. Un cittadino che subisce un danno, magari gravissimo, per qualche disservizio è autorizzato a dare la caccia al politico ladro che si è intascato soldi e ha così reso inefficiente un servizio pubblico e, dovesse capitare che lo ammazza, può stare tranquillo perché è giustificato. Questo provvedimento, in sostanza, dice: Signore e Signori, cittadini tutti, avnti, armiamoci e cominciamo, la caccia al ladro è aperta. O forse qualcuno vorrà spiegare che ci sono ladri e ladri, che non tutti i furti sono uguali, che non tutte le vittime hann0 gli stessi diritti?

  3. Resettati. I tuoi sproloqui a confronto delle decisioni del Magistrato?! Perdippiù, immagino che ti sarai sentito un fenomeno, mentre stendevi le tue grottesche elucubrazioni!

  4. la legge é uguale per tutti e quindi se é stato appurato che lo sparatore non aveva intenzionalità omicida, che é stato un incidente é giusto che sia stato scarcerato. Rimane l’imputazione di omicidio colposo, perché una persona é morta: era un delinquente ma questo non autorizza a gioire per la sua morte come si é visto fare da alcuni esaltati. Ugualmente lo sparatore non doveva uscire di casa con il fucile ed inseguire il ladro rischiando quello che poi é successo. Non ci si fa giustizia da sé: su questo lo sparatore ha torto marcio.

  5. magari sta cambiando il vento… da domani "qualcuno" ci penserà due o trenta volte prima di entrare in una proprietà non sua, pensando che "tanto non mi fa niente nessuno…"

  6. oppure magari cambia in un altra direzione…da domani "qualcuno" ci penserà due o trenta volte prima di entrare in una proprietà non sua SENZA PISTOLA O LAMA, pensando che "tanto qua mi sparano". ACCENDERE IL CERVELLO PLEASE

  7. Cerchiamo di non esasperare gli animi: speriamo che non accadano più fatti come questi, che a nessuno venga in mente di farsi giustizia da se. Oltre al morto, che cmq é un morto, anche la vita dello sparatore é rovinata: subirà un processo per anni, ha commesso in ogni caso dei reati, anche gravi. Non é da emulare. Dobbiamo imparare dai suoi errore e non ripeterli.

  8. Il morto in questo paese non doveva neanche starci ed è vergognoso che mirko subisca un processo per aver difeso la sua proprietà da un criminale pericoloso

  9. Cercare il ladro per circa due ore dopo essersi opportunamente armati, evidentemente in assenza ormai di qualsiasi ulteriore minaccia cosa vuol dire? Difendersi o cercare vendetta/giustizia sommaria? Vuol dire che si mette perfettamente in conto di incontrare il ladro e, se capita, ammazzarlo. Qualcuno può anche pensare che sia giusto, ma è semplicemente grottesco affermare che non c’era l’intenzione di uccidere. Insomma, oggi si va in galera per un incidente stradale nel quale si è coinvolti dopo avere bevuto un paio di cicchetti o fumato una canna perché il legislatore, in sostanza, dice che se guidi dopo avere bevuto o assunto sostanze sei responsabile, a prescindere dalle circostanze, di ciò che accade (c’è anche chi vorrebbe maggiore severità) e se vai in giro imbracciando un’arma da fuoco a cercare una persona che ti ha fatto un torto e poi l’ammazzi, passa la "non intenzionalità" del fatto? Allora ha ragione Mario, chi subisce un torto avrebbe il diritto di applicare la pena di morte e questo dovrebbe valere per tutti e in tutti i casi.

  10. Ma non dire scemenze. Da piccolo giocavi a guardie e ladri, ma poi avrebbero dovuto spiegarti che non ci si fa giustizia da se. Altrimenti io pure avrei diritto di spararti perché evadi le tasse, che é quello pure un furto. Lo sparatore ha sbagliato ed ora avrà per tutta la vita un ombra terribile sulla sua coscienza: ha ucciso una persona di 26 anni, ladro, ma cmq una persona, non un animale.

  11. non ho capito: secondo il tuo ragionamento non posso difendere la mia proprietà con tutti i mezzi a mia disposizione (comprese le armi) perché sennò domani mi entra il ladro (albanese, rumeno, bresciano che sia) GIUSTIFICATO a portare con sé un’arma da taglio o da fuoco perché ce l’ho anch’io?
    ma accendilo tu il cervello!!!
    prova a fare un ragionamento così al di fuori di questo ridicolo paese, e poi senti che cosa ti viene risposto…
    ma evidentemente non hai mai avuto a che fare con simili individui, quando ti capiterà cambierai drasticamente idea, garantito.

  12. Autodifesa e autogiustizia sono 2 cose diverse. Un conto é la legittima difesa (si dice per questo legittima), un’altra é la giustizia fai da te. L’uccisione non é avvenuta sul luogo del furto di fronte ad una minaccia, ma dopo due-tre ore lontano da casa e sono stati sparati 2 se non 3 colpi di fucile. Se ognuno di noi dovesse regolare i conti a fucilate ….

  13. rileggi il tuo commento: hai scritto "qualcuno ci penserà due o trenta volte prima di entrare in una proprietà non sua SENZA PISTOLA O LAMA, pensando che tanto qua mi sparano"
    io questo ho commentato.
    non quello che esce di casa e si fa giustizia da solo…

  14. al solone che si firma @ @e adesso: non GIUSTIFICO il ladro a proporsi con calzamaglia e lama, ma sdoganare il FAR WEST come fanno in tanti leoni da tastiera è molto pericoloso. Ti dico anche che se mi trovassi un ladro in casa non so come potrei reagire, potrei essere terrorizzato come magari prendere una bottiglia e fracassargli la testa. La grossa differenza tra il sottoscritto e questa gentaglia è che io ho tutto da perdere (lavoro, libertà personale, futuro) loro ben poco (radioso futuro a canton mombello). Sdoganare il Far West è da folli

  15. Facoltà di arresto da parte dei privati Articolo 383 c.p.p. ……flagranza impropria: ci troviamo in questo caso durante l’inseguimento del sospettato,dopo che è stato commesso il reato,allo scopo di pervenire all’identificazione e alla cattura del reo e al recupero della refurtiva. Tale azione può protrarsi anche per alcune ore dopo il fatto, ovvero l’individuazione del reo con cose o traccie pertinenti il reato, anch’esso va colto nella sussistenza di una stretta contiguità temporale tra la commissione del reato e la sorpresa dell’autore. Il compito per gli avvocati difensori è arduo, il reato di porto di arma (da caccia) fuori dall’orario consentito per l’attività venatoria c’è. Si può configurare l’omicidio colposo (infatti l’arresto del reo è facoltativo). Per la società civile il Franzoni è già assolto, per la giustizia è un po’ più dura e lunga.

  16. mmm… solone… ok.
    mettiamola così: non se, ma QUANDO (è solo questione di tempo, è capitato a tanti, perché non a te?) nel cuore della notte ti troverai in casa qualcuno che non hai invitato, allora cambierai drasticamente idea.
    sdoganerai non il far west, ma di peggio. vorrai giustizia con la G maiuscola.
    vorrai giustizia per i tuoi figli che non dormono più la notte perché hanno paura di rivivere l’incubo, vorrai giustizia per tua moglie che ogni volta che sente un rumore sospetto si mette a gridare e che non vuole più stare in casa da sola coi bimbi, vorrai giustizia per te stesso che non riesci a pensare ad altro che "perché non posso fare niente per i miei cari? perché non posso proteggerli?"
    e quando vedrai che quelli che ti sono entrati in casa sono liberi come il vento perché a loro la nostra giustizia gli fa venire da ridere (perché li hanno presi, li hanno messi dentro e dopo un giorno sono di nuovo fuori a far visita in altre case) penserai di farti giustizia da solo.
    penserai "se mi capita ancora una volta… sarà l’ultima, per loro"
    non lo farai, perché non dubito che tu sia una brava persona, con troppo da perdere, ma lo penserai.
    ed è proprio quello che ha pensato e fatto Mirko, purtroppo per lui, che avrà la vita rovinata per sempre.
    PS. non offendere chi non conosci… neanche nascondendoti dietro l’anonimato.

  17. Consiglio difese passive: allarmi, video camere, buone serrature, cane in giardino, lasciare la luce accesa quando si va via. Avere armi in casa per difendersi é da pazzi. Non voglio un’arma in casa mia. Chi é per il far west é vittima della paura che non é mai una buona consigliera, come anche i fatti di Serle dimostrano.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome