Autostrada Val Trompia: raggiunto l’accordo tra Anas e comuni

0

L’Anas ha raggiunto un accordo con i comuni di Sarezzo, Villa Carcina e Concesio: il raccordo autostradale tra l’A4 e la Valtrompia è realtà. In una nota la società fa sapere che sono state organizzate nello scorso mese di novembre varie riunioni con i proprietari dei terreni interessati dai lavori. Nel corso degli incontri che si sono tenuti presso le sedi dei Comuni di Concesio, Villa Carcina e Sarezzo, cui hanno preso parte, anche, i Sindaci e l’Assessore ai Lavori Pubblici della Provincia di Brescia, l’Anas ha esaminato, congiuntamente ai proprietari convenuti, lo stato dei sedimi e le soluzioni ai problemi che potrebbero essere provocati durante l’esecuzione dei lavori per la realizzazione della infrastruttura. L’Anas, inoltre, ha proposto l’acquisizione dei terreni e la soluzione economica per i danni provocati, nel rispetto dei vincoli dettati dal quadro normativo generale.

 

A conclusione degli incontri, l’Anas ha ottenuto, da parte della totalità dei proprietari del tratto sopra indicato, l’acquisizione delle aree necessarie per la realizzazione del raccordo autostradale della Valtrompia. Attualmente sono in corso di emissione i mandati di pagamento, con i quali verranno liquidate, entro la fine del mese in corso, le spettanze pattuite per ogni proprietario.

La fase di acquisizione delle aree è stata resa possibile grazie al contributo ed alla fattiva collaborazione dei Sindaci dei Comuni di Concesio, Villa Carcina e Sarezzo e dell’Assessorato ai Lavori Pubblici della Provincia di Brescia.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. CARO marco.m, questa opera non è inutile!! E’ una vera pazzia. Uno spreco di denaro che non ha alcuna giustificazione. I Comuni sono d’accordo per buttare altro denaro. La Provincia ha già messo in sicurezza la strada esistente, spendendo milioni di euro, per quale motivo si vuole fare una strada inutile. Inutile perché:
    a) il traffico di circa 40.000 (?) veicoli al giorno, è CHIARAMENTE ed UNICAMENTE PENDOLARE, le punte sono la mattina e la sera, quindi NON si giustifica un autostrada per questa tipologia di movimenti;
    b) la notizia E’ FASLSA o se vogliamo essere buoni MANIPOLATA oppure PARZIALE. Le aree acquisite permetteranno di realizzare solamente il tratto di variante a COSTORIO: tra la SP della Valtrompia (dalla località Codolazza) e la SP per Gussago (località Piscine di Concesio).
    A COSA SERVE LA VARIANTE DI COSTORIO? Non ci si ricorda che esiste già la variante che da Villa Carcina raggiunge la medesima strada? LA VIA SORLINI. Una strada che drena un sacco di traffico dalla arteria principale.
    Mi auguro solo che siano le ennesime sparate pre-elettorali (Provinciali- Europee -qualche Comune della VT che non ha il coraggio di dire NO) a cui siamo abituati da oltre 30 anni per la suddetta strada.
    Ovviamente speriamo che i cittadini aprano gli occhi e non confermino questi incompetenti e codardi non avendo il coraggio dii prendere una posizione netta e di rifiuto di questa inutile opera.
    Se chi ci governa avesse un pò di conoscenze viabilistiche (oppure la modestia di chiedere ai numerosi esperti della materia),alla luce della nuova metropolitana cittadina, utilizzerebbe il denaro messo in campo dalla Società Autostradale per realizzare una infrastruttura in sede propria in estensione alla metropolitana…ma forse sto chiedendo uno sforzo cerebrale eccessivo.

LEAVE A REPLY