In 500 alla tradizionale marcia della pace del 1° gennaio

0

Una giornata che si celebra in tutto il mondo, anche a Brescia. Per la nona volta il giorno di capodanno si è svolta nell’hinterland della città la Marcia Per la Pace, nella 47° edizione della Giornata Mondiale per la Pace.

Il tema dell’evento era "Fraternità, fondamento e via per la pace". Alla partenza della marcia erano almeno in 500. Dal piazzale della chiusa di Caionvico i fedeli si sono incamminati verso Botticino dove era fissata la prima sosta per ascoltare le parole di Roberto Rossini, presidente provinciale Acli, che ha affrontato il tema della Patria. Da lì il lungo corteo ha raggiunto Rezzato, dirigendosi prima nel cortile della casa di riposo dove l’imprenditore Giorgio Zubani, titolare dell’azienza Valledoro, ha affrontato il tema del rapporto tra affari e cristianesimo, tra economia e fraternità. La seconda tappa rezzatese, alla fine della marcia, è stata organizzata nella piazza del municipio, dove don Marco Corazzina anche con le parole di Papa Francesco ha affrontato il tema dei rapporti internaizonali, tra paesi e popoli ricchi e poveri. 

La marcia rappresenta solo il momento iniziale del percorso dedicato alla pace che dura un mese intero. Qui il calendario degli appuntamenti: http://www.cislbrescia.it/wp-content/uploads/2014/01/un-mese-di-incontri.pdf.

Comments

comments

LEAVE A REPLY