Metro e bus: dal 7 gennaio biglietti più cari e sanzioni più salate

15
Bsnews whatsapp

Dal 7 gennaio novità sulle tariffe del biglietto di bus e metrò e giro di vite per chi non paga il ticket. Sono queste le novità che il 2014 ha portato a tutti gli utenti del trasporto pubblico locale, presentate sindaco Emilio Del Bono e dall’assessore alla Mobilità Federico Manzoni. Il biglietto singolo da 75 minuti (su metrò o bus o entrambi) passerà per la zona 1 (urbana) o la zona 2 (hinterland) da 1,20 euro a 1,40 euro; mentre quello ordinario da 90 minuti per le zone 1+2 sale da 1,60 a 1,90 euro. Il giornaliero, invece, sulle zone 1 o 2 singole scende da 3,40 euro a 3 euro. Verrà inoltre introdotto il biglietto giornaliero per le zone 1+2 al prezzo di 4 euro.

Le novità riguardano anche le sanzioni per la mancanza di titolo di viaggio. Si passerà dai precedenti 60 euro (cioè 50 volte il costo del biglietto finora a 1,20 euro, importo ridotto se pagato entro 60 giorni a 20 euro) ai 140 (100 volte il nuovo importo del biglietto, pari a 1,40 euro, ridotto entro i 60 giorni a 46 euro e ulteriormente abbassato a 32 euro con il beneficio dello sconto del 30% in caso di saldo entro 5 giorni).

Contestualmente all’aumento del biglietto, Brescia Mobilità potenzierà il servizio di trasporto urbano: la metropolitana resterà aperta tutti i giorni fino a mezzanotte e la frequenza delle corse verrà aumentata. Inoltre la Loggia sta studiando l’eventuale potenziamento del trasporto su gomma per coprire meglio anche le zone cittadine non servite direttamente dalla metro.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

15 COMMENTI

  1. Sanzioni salate ed aumento, senza se e senza ma, agli utenti itagliani, mezzi pubblici gratis ai poveri fratelli migranti che hanno tanto bisogno d’ aiuto! Questa è la Brescia meglio, slancio alla ripresa!

  2. Il problema è che chiunque può aumentare le tariffe come e quando vuole…Mi chiedo…Nessuno controlla su questo???Ci tocca pagare e basta??? Per avere lo stesso servizio, cioè mediocre…???!!! Pagando e mettendo il capo chino!!!!???
    Questa è democrazia???…

  3. Dopo aver aumentato qualsiasi tipo di entrata tributaria locale, la Giunta Del Bono passa ora all’aumento delle tariffe e delle sanzioni amministrative transitando per la svendita delle partecipazioni anche strategiche. Davvero un ottimo avvìo. Il tutto, come noto, a causa del forte mal di pancia per la gestione del capestro Metrobus. Della serie: gli errori, l’imprudenza, i buchi neri del passato scaricati sul presente e sul futuro. Un plauso a tutti, soprattutto al giovane rampante assessorino Manzoni, il cui cognome meglio evocherebbe almeno il ricorso…alla divina Provvidenza.

  4. Costo biglietto metro milano 1,50 Euro. Il giornaliero scende. L’abbonamento non parrebbe ritocatto. Allora…di cosa stiamo parlando? L’aumento delle sanzioni che problemi comporta? Invece mi tocca leggere la solita tiritera dei duri e puri pentastellati "Della serie: gli errori, l’imprudenza, i buchi neri del passato scaricati sul presente e sul futuro. Un plauso a tutti, soprattutto al giovane rampante assessorino Manzoni, il cui cognome meglio evocherebbe almeno il ricorso…alla divina Provvidenza."

  5. Potrei essere d’accordo, portiamolo anche ad 1,50, potrebbe andare bene, MA SE AUMENTA LA SPESA VOGLIO UN SERVIZIO PUBBLICO DECENTE! Mi sono scontrato con questo mondo causa ritiro patente, e devo dire che al di fuori dell’eccellente servizio metro il resto è penosamente sottosviluppato. Possibile che gli autobus arrivino sempre in ritardo? Che spesso saltino le corse? Che se ne perdo uno devo attendere almeno 20 minuti quando va bene? Che alternativa è questa all’automobile? Sono schifato da questo gesto, dovreste portarlo ad 1 euro per il servizio che fate.

  6. a fronte di un tasso di inflazione dell’1%, i biglietti dei mezzi pubblici aumentano di quasi il 20%, mentre il giornaliero diminuisce del 5%. Con un gioco di parole ipocrite si parla di rimodulazione delle tariffe. E’ questa la nuova aria? Aumento di tutte le tasse e tariffe comunali? Chi non e’ capace di ”amministrare” a questo modo? P.S. Ci dica il sindaco quali sono i compensi di amministratori e dirigenti di Brescia Mobilita’.

  7. Ha ragione Ciudado, a me basterebbe sapere solo quali sono i compensi di chi tira i fili, quanto percepisce il presenzialista Multi Direttore?

  8. Vorrei fare una domanda al Vicesindaco Laura Castelletti: in campagna elettorale ha tappezzato i pulmini di pubblicità in cui prometteva un abbonamento gratis per ogni famiglia. Promesse da marinaio (socialista)? bugie? Opportunismo? o semplice ignoranza e superficialità? Ce ne ricorderemo alle prossime elezioni.

  9. "adesso si cambia" questo era lo slogan del sig, Del Bono. Certo , hanno aumentato quasi tutto l’aumentabile.Caro utente "castelletti????", nonn lamentarti delle promesse da marinaio della sig.ra vicesindaco. Il non mantenere le promesse fa parte del bagaglio culturale dei polotici italiani….

  10. avesse fatto questi aumenti ( ricordiamo che quello dei mezzi pubblici è solo l’ultimo) la GIUNTA DI C-DX, sarebbero già sul piede di guerra Tutti. i sindacati in primis, con i testa la cgil….E queste cose non influenzeranno la futura campagna elettorale del c-sin, perché se dopo tutto quello che il pd ha combinato a Siena ……alle elezioni ha vinto ancora il pd, ditemi voi….

  11. Belli i controcommenti che evitano sistematicamente di citare il vero punto di domanda amministrativo tuttora senza risposta: ci vuol dire l’Assessorino Manzoni a quanto ammonta annualmente in termini di costi diretti, gestionali e indiretti, il capestro del Metrobus ? Vuol chiedere cortesemente a Brescia Metro, nella persona del Presidente Ettore Fermi, di rendre pubblico il business plan della gestione per i prossimi sei anni cioè per il tempo che, se non vi fosse stata l’inquietante e incomprensibile transazione del 2011 con l’ATI Ansaldo Astaldi, noi cittadini bresciani non avremmo dovuto sostenere alcun esborso perchè facente parte, come costo a carico del vincitore dell’avviso di gara pubblico, del capitolato d’appalto originario del 2003 ? Tutto il resto sono chiacchiere. A meno che qualcuno non si decida alla fine a rivolgersi alla Corte dei Conti e alla Magistratura ordinaria. E, secondo noi, trattandosi di un miliardo di euro, non sarebbe una brutta idea…

  12. Anche curarsi dalle malattie legate all’inquinamento atmosferico hanno un costo assai elevato. Cosa pensava il Comune sostenendo la politica tariffaria do Brescia trasporti di agevolare la riduzione del traffico automobilistico che è una delle concause del persistere della nuvola di smog sulla città e respirata dai nostri polmoni?

RISPONDI