Orzivecchi, nei terreni concentrazioni di azoto oltre i limiti consentiti

1

Concentrazioni di nitrati fuori legge nei terreni di Orzivecchi: il Circolo Legambiente lancia l’allarme. È quando emerso dalle recenti analisi di Asl, Arpa e Aob2: la quantità di azoto è eccessiva e mette a rischio la salubrità delle acque. Non è un caso infatti se l’acqua dei rubinetti, seppur potabile, presenta concentrazioni di nitrati sempre più vicino ai limiti consentiti. Già tre anni fa la società Aob2 aveva rilevato che i nitrati presenti nell’acqua in uno dei due pozzi della rete idrica erano vicini al limite consentito e aveva installato un impianto di denitrificazione. Tuttavia, nella struttura (situata in via Matteotti) le concentrazioni sono ancora fuori legge. E anche l’altro  pozzo (in via Aldo Moro), che all’epoca non presentava problemi, è risultato in fase di peggioramento.  Come riporta il Bresciaoggi, l’ex assessore Fulvio Cominotti (oggi portavoce del Comitato Legambiente) ritiene che il problema vada affrontato in una dimensione sovracomunale, prima che la situazione si complichi. “Bisognerebbe organizzare nuovi incontri, – ha aggiunto Cominotti – aperti agli allevatori, per trovare soluzioni opportune e proteggere le falde acquifere” .Sono infatti gli scarti dell’allevamento che riversatati sui terreni penetrano in profondità e minacciano la falda cui si allacciano pozzi e acquedotti. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Esiste da oltre 30 una tecnologia a costi ragionevoli per risolvere il problema come dimostrato da una sperimentazione di oltre 10 anni fà condotta in Germania Austria e Svizzera.Se volete saperne di più contattatemi a gube57@alice.it posso inviare anche la documentazione sulla sperimentazione accennata.
    Saluti,

    Guido.

LEAVE A REPLY