Scalo ferroviario della Tav, Brescia o Montichiari? Scontro tra Loggia e Broletto

0
Bsnews whatsapp

E’ ripartito lo scontro in tema Tav tra Comune e Broletto: questa volta il tema è la fermata sulla tratta Brescia Verona. La diatriba vede il Comune propendere perché lo scalo ferroviario sia in città, ma la provincia ribatte che è essenziale che sia a Montichiari, vicino all’aeroporto, anche per incentivare quest’ultimo.

Come ricorda il Corsera alla conferenza dei comuni il 13 dicembre la Loggia si era opposta alla stazione di Montichiari perché, come si legge nel documento firmato dall’assessore Michela Tiboni, "Tale previsione, di fatto, escluderebbe il collegamento diretto con la città capoluogo. La stazione della città non può essere esclusa dal tracciato. L’uscita dalla città in direzione Verona deve necessariamente avvenire sulla sede del tracciato ferroviario storico ed esistente, adeguatamente modificato per accogliere il traffico ferroviario previsto, evitando interferenze con le funzioni urbane lungo il tracciato e mitigando opportunamente gli impatti conseguenti".

Quindi il Comune ha espresso la sua: ora tocca al Broletto rispondere che trova le prime polemiche da parte dell’assessore ai Trasporti Corrado Ghirardelli. «La richiesta del Comune di Brescia è inaccettabile – sbotta l’assessore provinciale ai Trasporti Corrado Ghirardelli – Dobbiamo lavorare in direzione opposta per avere la certezza che la stazione a fianco dell’aeroporto si farà. Cambiare il tracciato come vuole la Loggia vorrebbe dire tagliar fuori Montichiari». 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Tagliar fuori l’aeroporto?? Quale aeroporto? Quello che grazie all’incapacità dimostrata ad oggi è lì come cattedrale nel deserto e che non ha alcuna speranza di rinascita, almeno dal punto di vista trasporto passeggeri, vista la vicinanza cion due aeroporti meglio strutturati come Verona e Bergamo? Tagliare fuori Montichiari, intesa come città? E allora perchè non passare anche da, ad esempio, Ghedi, Manerbio, Lumezzane, Pompegnino, Irma? Già l’alta velocità non ha senso visto il degrado delle linee ferroviarie "normali", che poi una persona per prendere il treno ad alta velocità debba andare a Montichiari mi sembra una emerita stupidaggine. Se l’Assessore Ghirardelli è sicuro del rilancio dell’aeroporto faccia studiare un sistema di collegamento veloce tra l’aeroporto e la stazione di BS dove l’eventuale passeggero potrà trovare treni, autobus, metropolitana, ecc. come succede in ogni grande città

  2. Montichiari risulta attivo come scalo merci. Inutile dirvi che l obiettivo è far si che le merci arrivino direttamente in aeroporto x poi partire evitando traffico su gomma
    Inoltre la stazione di Brescia risulta piccola e con poche possibilità di ampliamento

RISPONDI