Visita Kyenge, scontri tra manifestanti: Rolfi e Beccalossi allontanati dalla polizia

5
Bsnews whatsapp

Fortissime tensioni a Brescia durante il presidio fuori dal San Barnaba dove era in corso una tavola rotonda con il ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge: alcuni esponenti di Fratelli d’Italia e Lega Nord e gli immigrati dell’associazione Diritti per Tutti riuniti stavano giungendo alla rissa, sventata della polizia in tenuta anti sommossa. Alle 11 gli esponenti del centro destra, tra i quali c’erano anche Beccalossi e Rolfi, si sono presentati all’auditorium e hanno a srotolato lo striscione «L’italianità è storia e tradizione no allo ius soli» subito fatto togliere dalla Digos. Dopo una mezz’ora i due gruppi sono venuti a contatto. L’assessore Beccalossi che portava una bandiera del suo partito, è stata allontanata dalla polizia. Rolfi dalla sua pagina facebook ha commentato: "dal presidio anti Kyenge: persone perbene allontanate a forza dalla polizia da corso Magenta perché di centro destra, immigrati (magari anche irregolari..) e magazzinieri plurinquisiti autorizzati a restare. Questa e’ la Brescia dei "democratici"…". Le prime tensioni si erano registrate già in mattinata quando i militanti di Forza Nuova hanno provato ad avvicinarsi a corso Magenta, venendo fermati dalla Polizia. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

5 COMMENTI

  1. Se l’Italianità è storia e tradizione, molti italiani devono iniziare a fare la valigia, perché assolutamente indegni di vivere in questa nazione. Storia e tradizione, se non portano all’Ospitalità, non sono ben vissute.

  2. Rolfi che srotola uno striscione inneggiante all’italianità? Ma con tutto quello che la lega ha detto contro l’Italia? Rolfi e Beccalossi hanno voluto provocare e bene ha fatto la polizia ad allontanarli.

  3. Bravi Rolfi e Beccalossi : è ora di finirla con tutta questa indulgenza per i clandestini.Che la polizia cominci ad arrestare i clandestini e i giudici li espellano.

  4. Caro utente "italianità", siamo sicuri che se a srotolare lo striscione fossero stati i bravi ragazzi dei centri sociali avreste gridato alla mancanza di libertà!!!Vedesi cosa è successo al comizio del Berlusca lo scorso maggio. La polizia che non riesce (???!!!) a contenere la "rabbia" dei "compagni-democratic i-antifascisti" e li lascia bellamente entrare in piazza Duomo, minacciare e insultare. Ahhh, ma scusatemi ma loro sono quelli che parlano sempre di libertà, democrezia e antifascismo….Ad maiora

RISPONDI