Prima sconfitta del girone di ritorno per la Leonessa, battuta dal Capo d’Orlando

0

Arriva la prima sconfitta del girone di ritorno per la Leonessa di coach Martelossi, che cade con il punteggio di tra le mura del PalaFantozzi di Capo d’Orlando. Un match giocato ad altissimo livello nel primo tempo, dove a larghi tratti Brescia ha giocato una grande pallacanestro e ha tenuto a debita distanza i ragazzi di coach Pozzecco. Nella ripresa, in particolare nel terzo quarto, Brescia non è però riuscita a respingere le offensive dei vari Archie e Soragna, che hanno indirizzato in pochi minuti di gioco l’inerzia del match dalla parte dei padroni di casa. Nell’ultimo quarto Brescia cerca la rimonta impossibile, che sfuma per un non nulla nel finale per un canestro di Soragna e una palla persa di Bushati. Non basta la superba prestazione dell’ex Tamar Slay, autore di 26 punti e 4 rimbalzi, oltre a quella del capitano Fabio Di Bella, che in 25 scarsi di gioco ha messo a referto 24 punti. Dall’altra parte un grande Nicevic con 22 punti, oltre al solito Dominique Archie con 21.

Il primo canestro del match arriva dalle mani di Marco Portannese, ma è pronta la risposta dell’ex di turno, Tamar Slay. Ancora Nicevic e Portannese, ma Procacci dall’arco e ancora un ottimo Tamar Slay tengono la Leonessa a contatto: i ragazzi di coach Pozzecco giocano una pallacanestro frizzante e spingono sul piede dell’acceleratore in campo aperto, arrivando a sul 12-7 dopo tre minuti di gioco. Brescia risponde però colpo su colpo, rendendo il match spettacolare: altra invenzione di Slay e bomba di Fultz per il nuovo pareggio. Laquintana ne mette 5 consecutivi, ma la Leonessa viene tenuta a galla dal solito Slay con una bomba dall’arco. Botta e risposta tra Capo e Brescia e il primo quarto si chiude sul 23-23.

Di Bella e Bushati mettono a referto un 4-0 di parziale, che spinge coach Pozzecco a chiamare timeout: al rientro in campo Archie segna da due, ma dall’altra parte Loschi viene dimenticato sotto canestro ed è di nuovo +4 Leonessa. Brescia prova a scappare con Bushati (due triple di fila, una anche con il fallo) e Di Bella, provando ad approfittare anche del fallo tecnico fischiato a Pozzecco: la Leonessa arriva a +7, ma Archie risponde con ben 9 punti in 2 minuti rimette la sfida in equilibrio sul 38-38. Arriva il sorpasso dei padroni di casa con Nicevic e Brescia risponde con un ¾ complessivo dalla lunetta della coppia Rinaldi-Di Bella, rimettendo la testa avanti. Botta e risposta tra Laquintana e Di Bella e Brescia ritorna a +2: Capo risponde immediatamente con un parziale di 6-0 e chiude il primo tempo sul 48-43. 

In apertura di terzo periodo botta e risposta tra Nicevic e Giddens, che finalmente trova la via del canestro dopo un primo tempo non facile da un punto di vista realizzativo. Segna ancora Nicevic, ma Slay segna dall’arco riporta i ragazzi sotto di 4 punti: Nicevic trova ancora una volta il canestro ma arriva la risposta di un ritrovato Giddens. La partita continua su ritmi altissimi e con un back to back dall’arco di Soragna dall’arco si porta sul +9 a 5 minuti dal termine del terzo quarto. Martelossi chiede il timeout, ma al rientro in campo arriva il quarto, pesantissimo fallo di Rinaldi, con conseguente fallo tecnico fischiato al coach della Leonessa: Capo d’Orlando dilaga a +14 in un amen, mentre dall’altra parte del campo gli unici in grado di trovare la via del canestro sono Di Bella e Slay, che riportano Brescia a -10. Capo d’Orlando abbassa il ritmo in attacco e sbaglia molto, ma la Leonessa non è in grado di approfittare di questo calo d’intensità e viene punita dal solito immenso Sandro Nicevic, che ne mette quattro consecutivi e fissa il finale di terzo quarto sul 75-61.

A inizio terzo quarto segna solo Slay per la Leonessa, ma dall’altra parte con i numerosi viaggi in lunetta, Capo d’Orlando mantiene sempre a 14 il numero dei punti di vantaggio. Comincia un tentativo di rimonta con Di Bella e Slay e la Leonessa, quasi senza che ce ne sia accorti è a -4 quando manca poco più di un minuto al termine: il miracolo sfuma sul canestro di Soragna e sulla successiva palla persa di Bushati, che consegna di fatto i due punti a Capo d’Orlando. Finisce 97-90.  

Comments

comments

LEAVE A REPLY