Al Mercato della Terra di Padernello arrivano le frittelle di S. Antonio

0

Domenica 19 Gennaio  dalle 9,30 alle 18,00 al Mercato della Terra di Padernello, come ogni terza domenica del mese, tornano i produttori della Bassa Bresciana. Il percorso enogastronomico, che si snoda attraverso le sale arredate dello splendido maniero quattrocentesco, è ricco di saperi e profumi dei tipici prodotti della Bassa Bresciana: formaggi, marmellate, mostarde, cotognata, miele,  vino, birra artigianale, verdure di stagione, farro,  il monococco della Comunità del Cibo e un’ampia scelta di salumi tipici  gratificheranno la vostra visita al mercato.

Nell’edizione di domenica 19 Gennaio  non potevano mancare le tradizionali frittelle di Sant’Antonio: Giorgio della Forneria Franchi di Malpaga,  oltre alle splendide frittelle lisce o ripiene proporrà una fragrante torta di rose dalla pasta morbida e profumatissimna e il “Bumbunì” un biscotto la cui ricetta risale agli anni 50 che già i nonni producevano nella storica forneria.

Marco giovane casaro  dell’az agr Prati Parini di Sedrina proporrà lo Stracchino all’Antica delle Valli Orobiche  Presidio Slow Food: eccellente tipologia di formaggio  grasso, gustoso e prodotto a latte crudo.

Situata sui colli piacentini a San Michele di Morfasso a 600 m di altezza,  l’azienda agricola Cà Bacchetta porterà spumanti bianchi: brut aromatico e brut classico, inoltre coltiva la lavanda da cui ne  estrae l’olio essenziale molto ricercato  per le proprietà, da assaggiare il miele di lavanda. Da Puegnago del Garda l’Az. Agricola Podere dei Folli che oltre all’olio extravergine Garda Bresciano DOP proporrà dell’ottimo tartufo. Ci sarà anche l’Azienda agricola Prestello che,  con il Presidio Slow Food del Fatutì della Val Saviore. porterà il piccolo formaggio affumicato con le bacche di ginepro e la  Forneria Grazioli di Legnano con il progetto “Nutrire Milano”:Pane di filiera,  e poi l’Abbazia da Pavia con il riso, la Monteclana con i suoi succhi e le gelatine di frutta, l’Orlandini da Corana con la sua pasta di filiera: dalla semina del cereale in campo alla pasta.

Comments

comments

LEAVE A REPLY