Rovato, al via la piattaforma digitale: iscrizioni on line anche per le materne

0

Le famiglie rovatesi, a partire dal prossimo gennaio potranno iscrivere online i loro bambini alla scuola materna statale e alle scuole materne convenzionate. Da aprile, inoltre, vi sarà la possibilità di iscrizione all’asilo nido ed al servizio pasti per gli utenti delle scuole elementari.

Lo comunica l’assessore ai servizi sociali Simone Toninelli, che si è prodigato per offrire questa importante possibilità ai cittadini, che in questo modo potranno fare tutto direttamente da casa o dai loro uffici, senza recarsi in Municipio. “Nei prossimi anni la piattaforma verrà sviluppata anche con i servizi inerenti al settore tributi e al settore anagrafe – dice Simone Toninelli – quest’ultimo con la possibilità di richiedere direttamente on line tutti i certificati anagrafici. L’obiettivo finale che ci poniamo, è di avere tra qualche anno una unica piattaforma che gestisca interamente i principali settori della pubblica amministrazione, dai servizi sociali, alla pubblica istruzione, all’ufficio tecnico, passando ai tributi, all’anagrafe e al commercio, in modo da avere in un unico database tutte le informazioni principali condivise tra loro, risparmiando notevole quantità di tempo in termini di gestione e di controllo. Finalmente anche Rovato farà parte dei quei comuni che hanno deciso di investire sulla tecnologia che permetterà nel prossimo futuro un perfezionamento dei servizi in termini di efficienza e di trasparenza con un progressivo miglioramento della qualità della vita”. Per avere informazioni inerenti all’attivazione ai servizi on line basta rivolgersi all’ufficio servizi alla persona negli orari di ufficio o direttamente alle scuole materne. “Ringrazio prima di tutto il sindaco per aver appoggiato pienamente il progetto, ed in secondo luogo ringrazio l’assessore alla pubblica istruzione Simone Agnelli e l’assessore al Ced Daniele Lazzaroni, che hanno condiviso e supportato l’iniziativa- dice Toninelli – i quali con il loro impegno hanno permesso di cominciare questa importante rivoluzione culturale di rapporto tra i cittadini e l’Amministrazione Comunale”. 

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY