Eliminate le circoscrizioni, la commissione propone 33 Consigli di Quartiere

0
Bsnews whatsapp

Una volta terminata, per legge, la vita delle Circoscrizioni la città dovrà trovare nuove forme di governo territoriale per il coinvolgimento diretto dei cittadini alle sorti della città. Il lavoro della apposita commissione è giunto a formulare una proposta che in un certo senso rappresenta un ritorno al passato ed ai Consigli di Quartiere.

Dalle 5 attuali circoscrizioni, ricordiamo che un tempo erano 9, si potrebbe passare ai Consigli di quartiere. Quanti? Nel 1975 erano 30, adesso sarebbero gli stessi con l’aggiunta di San Polo, che sarebbe suddiviso in due quartieri, e Sanpolino. Totale 33. In ogni quartiere ci sarebbe un presidente, il Consiglio di quartiere (composto da 5 a 11 membri) e l’assemblea dei cittadini. Sopra a questi l’Assemblea dei Consiglieri, una per ognuna delle 9 vecchie Circoscrizioni, e la Conferenza dei 33 presidenti, guidata dal sindaco, dal vicesindaco o dall’assessore alla Partecipazione. 

Ogni Consiglio necessiterebbe di spazi adeguati per lo svolgimento delle funzioni, apparecchiature e ovviamente elezioni, ogni tre anni vista la durata ipotizzata. Il tutto per soli scopi consultivi. Da qui, e dai costi di una struttura del genere, sono arrivate in commissione le critiche espresse dalle minoranze, nemmeno convinte del tutto che la gente poi voglia partecipare mettendo a disposizione tempo ed energie. Perplessità sono state esposte anche in merito alla possibilità che i candidati in questi consigli sarebbero nuovamente persone nominate dai partiti, e non espressione della cittadinanza nei vari quartieri. 

La proposta passerà ora in Giunta, dopodiché tornerà in Commissione per lo studio delle modifiche proposte da sindaco e assessori, per finire poi l’iter in Consiglio Comunale. La volontà dell’Amministrazione è quella di partire con i Consigli già a settembre, ma la strada è ancora lunga per giungere ad una decisione veramente condivisa.    
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Capisco non sia facile garantire la rappresentatività, ma così mi sembra troppo! troppo burocratizzato, troppo oneroso, e in fin dei conti inutile. 33 consigli sono semplicemente troppi.

  2. Si torna al 1975. Bene, e allora perchè non 330 Consigli di Viale, 3300 consigli di Via. E ognuno con la sua tornata elettorale. Suvvìa, siamo seri, nell’era di internet e della posta elettronica…

RISPONDI