Delitto Ragnoli, condannati mandante e complice

0

Sono stati condannati rispettivamente a 14 anni e a 9 il mandante e il complice dell’omicidio di Giovanni Carlo Ragnoli, l’ultrà del Brescia conosciuto nell’ambiente come Gianca assassinato con sei colpi di pistola il 6 gennaio 2005 mentre guardava una partita delle Rondinelle davanti al televisore. Per il Gup il 36enne G.D. è colui che ha ordinato il delitto (nonostante la richiesta della difesa all’uomo non è stata riconosciuta l’incapacità di intendere e volere), mentre M.L. Ha collaborato rubando l’auto utilizzata per il delitto. Mentre D.B. (37 anni) è accusato di essere l’esecutore materiale del delitto (per cui avrebbe ricevuto 12mila euro) e comparirà mercoledì davanti ai giudici della Corte d’assise.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome