Delitto Ragnoli, condannati mandante e complice

0

Sono stati condannati rispettivamente a 14 anni e a 9 il mandante e il complice dell’omicidio di Giovanni Carlo Ragnoli, l’ultrà del Brescia conosciuto nell’ambiente come Gianca assassinato con sei colpi di pistola il 6 gennaio 2005 mentre guardava una partita delle Rondinelle davanti al televisore. Per il Gup il 36enne G.D. è colui che ha ordinato il delitto (nonostante la richiesta della difesa all’uomo non è stata riconosciuta l’incapacità di intendere e volere), mentre M.L. Ha collaborato rubando l’auto utilizzata per il delitto. Mentre D.B. (37 anni) è accusato di essere l’esecutore materiale del delitto (per cui avrebbe ricevuto 12mila euro) e comparirà mercoledì davanti ai giudici della Corte d’assise.

Comments

comments

LEAVE A REPLY