Immigrazione, Beccalossi all’attacco. La polemica passa dalla Kyenge a Masterchef

0
Bsnews whatsapp

"Rachida, la concorrente di Masterchef: piagnona, antipatica, falsa e incapace di cucinare. Ma intoccabile. Perché marocchina? Sento puzza di razzismo al contrario…”. Dopo l’arrivo del ministro Kyenge a Brescia la polemica sulla questione immigrazione si sposta a tavola, o meglio sulla più popolare trasmissione televisiva dedicata alla cucina. A rialzare i toni è l’assessore regionale di Fratelli d’Italia Viviana Beccalossi, che ha attaccato una concorrente della trasmissione postando su Facebook il messaggio. E poco dopo ha incalzato, sempre sul social: “Ma vuoi mettere le mie tagliatelle con il ragù rispetto alla zuppa di mais, cucinato per Obama, a Masterchef? Ma va la’… Lancio subito la sfida! Anche alla Rachida!”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. la tv è piena di programmi culinari e ne abbiamo pieni i marsupi penduli …..le dispense dei bresciani invece restano vuote, spaghetti o kebab che sia !

  2. La Beccalossi si interessa alle ricette? Bene, vuol dire che sta preparandosi al ritorno ai fornelli domestici, dopo una lunga e non memorabile carriera politica. E Labolani saprà dove andare a mangiare un buon piatto di tagliatelle, chiacchierando dei bei tempi andati per sempre.

  3. Nooo daiii,vabè che confesso una bassissima considerazione della camerata viviana e di ciò che rappresenta ma che adesso questa,nientepopodim eno che assessore regionale,voglia far diventare un caso degno di nota una spuditata del genere….per raccimolare qualche voto di qualche povero derelitto insoddisfatto della lega,mi sembra un’iniziativa puerile,che offende il ruolo di una destra almeno presentabile e credibile,che non insegue queste baggianate.Aldilà di tutto,in Italia non ce li meritiamo simili rappresentanti,e men che meno,noi bresciani.

  4. Uno dei miti politici della prima giovinezza della Beccalossi fu sicuramente Giorgio Almirante, leader del Movimento Sociale italiano, cioè del partito neofascista che ebbe poi come ultimo segretario Gianfranco Fini. Fosse ancora vivo Almirante, persona comunque colta e politico di razza al punto che ai suoi funerali presenziarono comunisti doc come la Jotti e Pajetta mentre il Comune di Roma gli donò la sepoltura al cimitero del Verano, una come la Beccalossi, per cultura e capacità, verrebbe collocata nella segreteria. Non del partito, ma tra coloro che si occupano, appunto, dei lavori di segreteria. Oppure nelle cucine, senza nemmeno tranistare a Masterchef.

  5. Se nn sbaglio la sig. Beccalossi si occupa di agricoltura… se nn sbaglio è stata cacciata dalla polizia durante la visita di Kienge a Brescia… e continua…

  6. ormai il politically correct non risparmia niente e nessuno , il razzismo al contrario dilaga ..che cucini da Dio o che faccia schifo lo straniero non si tocca.

  7. non sono una fan di Rachida, è indubbio che le sue doti culinarie non siano eccelse, ma trovo che la Beccalossi abbia perso una buona occasione per tacere! Strumentalizzare un programma di cucina per i proprio interessi politici è il peggior modo di fare politica

RISPONDI