Valanghe, Bordonali: nessun allarme, ma prudenza nel Gardesano e in Valcamonica

5

"Nessun allarme, ma invito alla prudenza e a spostamenti solo necessari". Lo ha detto l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia Simona Bordonali a proposito dell’ondata di maltempo che ha colpito il nostro territorio.

PERSISTONO LE PRECIPITAZIONI SULLA LOMBARDIA – Secondo il rapporto della sala operativa di Protezione civile della Regione Lombardia nella mattinata di oggi le precipitazioni sono riprese con alta diffusione, seppure prevalentemente deboli, sui settori meridionali della Regione. Tra ieri e oggi le aree che hanno registrato maggiori superamenti delle soglie pluviometriche di allerta per rischio idrogeologico-idraulico sono state l’area Garda-Valcamonica e l’area delle Prealpi centrali.

INCREMENTO CORSI D’ACQUA – La pioggia ha determinato un generale incremento dei livelli dei principali corsi d’acqua, ma i valori massimi non hanno superato i limiti di soglia, a esclusione del fiume Lambro, il cui livello attuale risulta tuttavia in discesa, con valori al di sotto dell’ordinaria criticità.

NESSUN ALLARME, MASSIMA PRUDENZA – "Il report informativo emesso dalla centrale operativa della Protezione civile – ha aggiunto l’assessore Bordonali – evidenzia come il maltempo non abbia generato allarmi particolari, ma invitiamo comunque alla massima prudenza durante gli spostamenti e chiediamo a coloro che si trovano in montagna di evitare i fuori pista. Si segnala inparticolare una elevata criticità di rischio valanghe nelle zone Orobie-nordovest e Garda-Valcamonica. In queste aree sono state chiuse per precauzione alcune strade provinciali e invitiamo a effettuare esclusivamente spostamenti necessari. Una moderata criticità di rischio valanghe è stata segnalata anche sul resto dell’arco alpino lombardo. La Protezione civile terrà Monitorata la situazione e interverrà in caso di esigenza".

MALTEMPO FINO A LUNED? POMERIGGIO – Le perturbazioni interesseranno la Lombardia almeno fino al primo pomeriggio di lunedì 20 gennaio, ma la fase acuta su gran parte della regione è prevista tra le 16 di oggi e le 10 di domani, domenica 19 gennaio. Tra le 10 e le 18 di domani, invece, si potranno avere ancora precipitazioni a tratti intense, ma meno diffuse. Il limite delle nevicate per la giornata di oggi resterà inferiore su Nordovest, Valtellina e parte delle Prealpi bergamasche (800 metri), rispetto al resto dei rilievi (1100-1300 metri), mentre domani tale differenza si attenuerà o ridurrà del tutto e il limite delle nevicate si attesterà intorno ai 1200-1300 metri.

Comments

comments

5 COMMENTS

  1. Dobbiamo pagare i politici 10.000 euro al mese netti per fare queste dichiarazioni ? Basterebbe la saggezza ed il buon senso un semplice pensionato che magari riceve solo 500 euro al mese.

  2. Il vero maltempo è quello politico che imperversa sul Paese. I gattopardi Renzi e Berlusconi si preparano a far finta di cambiare per non cambiare nulla: il PD più Forza Italia, con oltre il 50% dei voti, faranno un Governo di "strette intese", cioè a due, fingendo di imitare i tedeschi SPD e CDU. E così ci terremo il padre (Silvio) e il figlio (Matteo) a governarci verso il baratro finale. Allegrìa.

LEAVE A REPLY