Metro in tilt: forse gli writers hanno colpito ancora

0

Che i sistemi di sicurezza della metropolitana siano stati violati è una certezza, ora si indaga per ricostruire la dinamica dei fatti. Un nuovo elemento va ad aggiungersi al fascicolo aperto negli uffici della Polizia locale in seguito al blocco del servizio Metrobus di martedì 22, causato da un’intrusione sulla linea. Nella notte il personale di Brescia Mobilità ha ispezionato centimetro per centimetro la linea e ha scoperto un nuovo murales di grandi dimensioni. Forse un collegamento tra l’intrusione e il nuovo graffito? Secondo le informazioni raccolte nella giornata di martedi da Bsnews.it, l’allarme sarebbe scattato in seguito all’intromissione di un pezzetto di legno tra le porte del treno. L’ipotesi più probabile porta a sostenere che qualcuno abbia cercato di eludere il sistema di sicurezza proprio per permettere a qualcun altro di portare a termine il murales. E il sospetto cade subito su quel gruppo di milanesi (o di emulatori bresciani) che da tempo sta colorando i muri della metropolitana bresciana.

Comments

comments

LEAVE A REPLY