Tenta di violentare la ex e poi la insegue in auto: in cella 40enne di Carpenedolo

0

L’ennesimo caso di violenza ai danni di una donna si è consumato nei giorni scorsi tra le province di Brescia e Mantova. I contorni della vicenda purtroppo sono i soliti: lei che lascia lui, lui che non accetta la fine della storia e fa di tutto per ritornare con lei. Amore? No, piuttosto violenza.

L’epilogo è avvenuto martedì sera, ma se ne è avuta notizia solo ieri. Un operaio 40enne di Carpendolo martedì intorno alle 18:30 ha raggiunto la ex compagna, commerciante 36enne di Castiglione delle Stiviere, fuori dall’Italmark proprio del paese mantovano. Dopo essere entrato nella sua auto, quando lei vi si è rifugiata per paura, l’uomo ha tentato di abusare della donna, che a fatica è riuscita a spingerlo fuori ed a mettere in moto per tentare la fuga.

A bordo della sua Audi A6 la donna ha viaggiato a forte velocità fino a Lonato dove ad un incrocio la Renault Clio dell’operaio non è riuscita a frenare in tempo ed ha tamponato l’ex compagna. Solo a quel punto sono sopraggiunti i carabinieri di Castiglione, chiamati dalla vittima con il cellulare durante la fuga. 

Il 40enne è finito in manette e si trova già in carcere a Mantova. La donna è stata accompagnata in pronto soccorso per i traumi al collo ed alle spalle subiti durante il tentativo di violenza.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Poverina, comunque è sempre la solita storia…non c’è tutela per le donne che sono vittime di abusi e violenze? Lo Stato deve fare qualcosa, ci vogliono le leggi e pene più severe

  2. Hai ragione Unaacaso, ma non credo che siano i carabinieri a poter risolvere il problema. E’ tutta questione di educazione e formazione…

LEAVE A REPLY