Tentata violenza, lui la nega e il giudice gli crede. Libero 39enne di Carpenedolo

0
Bsnews whatsapp

E’ tornato libero il 39enne di Carpenedolo arrestato mercoledì scorso dai carabinieri con le accuse di violenza sessuale, lesioni e violenza privata nei confronti della sua ex ragazza. Il gip di Mantova non ha convalidato l’arresto. Il bresciano è tornato libero in seguito all’interrogatorio di convalida del fermo che si è tenuto sabato mattina a Mantova.

Stando alle informazioni raccolte, l’uomo avrebbe fornito una diversa versione dei fatti secondo la quale lui e la donna non avrebbero nemmeno avuto una relazione. L’uomo ha quindi negato di aver tentato di violentarla e avrebbe spiegato l’accaduto come una lite per questioni di denaro.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. ora cominceranno i commenti dei soliti giustizialisti…già li sento! ricordatevi che un gip non scarcera se non ci sono dei motivi più che convincenti!!!

  2. pienamente d’accordo con te prevenire nn curare. Mi auguro che tanti altri capiscano il ruolo delicato dei giudici e i loro sforzi per prendere la decisione giusta!

  3. certo, come no! meglio evitare, se no poi qui mi cancellano. cmq, non vi è mai capitato di sentire che anche i giudici sbagliano? peccato però che i loro errori, anche se in buona fede, siano gli unici che non vengono mai pagati. piacerebbe anche a me sbagliare sul lavoro e nn avere conseguenze di alcun tipo, purtroppo però nel mondo reale non è così…

RISPONDI