Effetti inquinamento atmosferico sui bambini: se ne parla il 29 gennaio a Palazzo Martinengo

0
Bsnews whatsapp

Il prossimo mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 11:30 nel Salone Apollo di Palazzo Martinengo-Palatini, sede del Rettorato in piazza del Mercato 15, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto triennale “MAPEC_LIFE-Monitoraggio degli effetti dell’inquinamento atmosferico sui bambini a supporto delle politiche di sanità pubblica”, coordinato dall’Università degli Studi di Brescia – Dipartimento di specialità medico-chirurgiche, scienze radiologiche e sanità pubblica, Unità di igiene, epidemiologia e sanità pubblica. Tale programma, approvato nel 2013 dalla Commissione Europea e finanziato dal programma LIFE+, vede coinvolti anche il Comune di Brescia, il Centro Servizi Multisettoriale e Tecnologico (CSMT Gestione s.c.a.r.l) e le Università di Lecce, Perugia, Pisa e Torino.

 

Alla presentazione parteciperanno, per l’Università degli Studi di Brescia, il Magnifico Rettore prof. Sergio Pecorelli, per il Comune di Brescia, l’Assessore con delega alle Politiche per la Famiglia, la Persona e la Sanità, dott. Felice Scalvini, per il CSMT Gestione s.c.a.r.l il Presidente del Comitato Tecnico-Scientifico e Direttore Scientifico, prof. Riccardo Pietrabissa. Interverranno inoltre il coordinatore del progetto prof. Umberto Gelatti e il responsabile scientifico del progetto prof. Francesco Donato.

L’evento sarà occasione per riflettere sugli effetti negativi sulla salute dell’inquinamento atmosferico urbano e i potenziali rischi legati all’esposizione quotidiana agli inquinanti atmosferici, valutando quindi il possibile ruolo protettivo o, viceversa, aggravante di altri fattori nei confronti del danno biologico nei bambini, più vulnerabili degli adulti alle conseguenze degli agenti inquinanti nell’aria: essi infatti svolgono una attività fisica più intensa e passano più tempo all’aperto, inalano una maggiore quantità di aria per unità di peso e sono caratterizzati dall’immaturità di alcuni organi, tra i quali i polmoni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI