Secessionisti veneti in arresto, accusati di violenza e costruzione di armi

17
Bsnews whatsapp

I carabinieri del Ros hanno fatto un blitz contro un gruppo secessionista accusato di aver messo in atto «varie iniziative, anche violente», per ottenere l’indipendenza del Veneto. 24 gli arresti e 33 le perquisizioni complessive disposti dalla magistratura di Brescia, che sono tuttora in corso in città ai danni di altri 27 inquisiti. Nelle operazioni è anche stato sequestrato un carro armato "fatto in casa", con cui progettavano di compiere un’azione a San Marco a Venezia. Tra gli indagati ci sarebbero anche un leader del movimento dei Forconi e un ex deputato. Le indagini sono cominciate circa tre anni fa e le accuse mosse dalla Procura di Brescia, città nel quale il gruppo si sarebbe costituito e dove si tenevano le riunioni, sono contestati i reati di associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico e fabbricazione e detenzione di armi da guerra.  Gli arresti e le perquisizioni sono state eseguite tra le province di Padova, Treviso, Rovigo, Vicenza e Verona. Secondo le indagini del Ros, le persone arrestate avrebbero fatto parte di un «gruppo riconducibile a diverse sigle di ideologia secessionista che aveva progettato varie iniziative, anche violente, finalizzate a sollecitare l’indipendenza del Veneto e di altre parti del territorio nazionale dallo Stato italiano».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

17 COMMENTI

  1. Questa è la magistratura che ci ritroviamo…..bande di rumeni e albanesi libere di delinquere, padri di famiglia veneti in galera per le loro idee.

  2. NO ALLA SECESSIONE. VOGLIAMO ESSERE GOVERNATI DA ROMA, DAI 630 DEPUTATI E DAI 315 SENATORI(+ QUELLI A VITA NON ELETTI MA NOMINATI). SI ALLE LOBBY, SI AI POTERI FORTI. SI AI RIMBORSI E AI FONDI DEI PARTITI.
    VIVA L’ITALIA. CHE BELLO ESSERE ITALIANI.

  3. É un fatto grave e anche quelli della lega devono prendere le distanze dai terroristi. Non si usano le armi ! Non si devono dare alibi a chi le usa !

  4. Il mezzo sequestrato era perfettamente funzionante, tanto che erano state già eseguite anche delle prove di fuoco. Le armi non sono una opinione. Abbiamo dei fiancheggiatori in linea: registrare IP, please!

  5. dalle intercettazione degli inquirenti pubblicate sul CdS -Quando semini un terrore del genere e qualcuno lo ammazzi davvero… o per lo meno lo segni bene… allora vedrai che non c’è più nessuno che… lo sai durante il processo di Torino delle Brigate rosse… ci voleva la giuria popolare della Corte d’assise… non ne trovavano, le gambizzavano prima… È storia –

  6. “In Lombardia e Veneto imperversano indisturbati mafiosi e camorristi, ogni giorno siamo costretti ad assistere ad episodi violenti sul nostro territorio e lo Stato italiano latita, mentre si dimostra particolarmente solerte ed attento nei confronti di cittadini la cui unica colpa è quella di manifestare e sostenere il proprio legittimo diritto all’autodeterminazio ne ed alla richiesta di indipendenza del proprio popolo”
    Indipendenz a Lombarda, per voce del segretario provinciale di Brescia Fabio Toffa e del segretario nazionale Giulio Arrighini, commentano le notizie odierne circa gli arresti e le perquisizioni a danno degli indipendentisti lombardi e veneti ordinate dal procuratore di Brescia.
    “Al di la’ del fatto specifico, è evidente come l’attenzione della magistratura italiana sia oggi più che mai concentrata sul mondo indipendentista lombardo-veneto a dimostrazione di come le idee di libertà ed autodeterminazione spaventino questo Stato ammorbato e corrotto”.

  7. E poi ci lamentiamo se ce lo mettono in quel posto. Se non sappiamo distinguere la realtà dalla fantasia….. Se succedesse una rivolta in Italia non sarebbe che la conseguenza più logica di quello che stanno facendo i nostri governanti.

  8. Avviso per il coccolaimmigrati anti-lega: hanno appena arrestato il sindaco PD di Valmadrera (lecco) per ‘ndrangheta. Qualcosa da dichiarare a riguardo?

  9. un carro armato?…………n on so perché mi ricorda un analoga vicenda con un gruppo di goliardi,fatto passare per delinquente.basta rompere le palle,si continua a sostenere che ognuno ha diritto a decidere dove stabilirsi,quando si parla di immigrati,va bene,e allora perché i veneti non possono separarsi da uno stato che oltre vessarli poco fa?…….io non son veneto ma l’autodeterminazione e’ un valore,non si puo’ usare a corrente alternata

  10. parliamo dello stesso stato che libera clandestini e mafiosi e mette in galera padri di famiglia solo perchè vogliono la loro terra indipendente.

  11. no! stiamo parlando di uno Stato che deve garantire la libera espressione di pensiero a tutti ed impedire ai violenti di usare le armi per imporre le proprie idee.

  12. Esprimo tutta la mia solidarieta cari amici arrestati. Io spero che il vostro sacrificio sia spunto di riflessione per tutti quelli che in questi anni, dalla grande marcia sul PO. nei raduni di Pontida e Venezia hanno sognato e sognino l’Indipendenza del Popolo del Nord. Onore a questi ragazzi, che con tanto coraggio portando avanti le idee di quelli come noi che sperano il sogno diventi Realtà. Stefano, Miky, Roberto, Corrado, Gian Carlo e Angelo grazie Fratelli

  13. Secessione? Vogliamo che la Lombardia diventi Stato? Invece dei consiglieri regionali avremmo dei deputati regionali che ci amministrerebbero come abbiamo visto che la Regione sa fare. Non è di questo che abbiamo bisogno: abbiamo bisogno di una classe politica decente a tutti i livelli, in particolare a quelli più alti. Bisogna che l’attività politica torni ad essere una vocazione, non una professione iperpagata. Purtroppo i cittadini possono ben poco, perché, per anni, sono stati aizzati l’uno contro l’altro, sulla base di divisioni ideologiche che di ideologico non han nulla, visto il melting pot dei comportamenti politici. Ci resta una speranza: la Magistratura. Io mi sento italiano, prima che lombardo.

  14. esprimi la solidarietà anche a chi ha costruito il tanko, armandolo di mitraglia e anche a quelli che trattavano l’acquisto di armi con la malavita albanese? é giusto armarsi secondo te? in democrazia le idee si portano avanti senza violenza.

  15. che schifo! 2 pirla che giocano a fare la guerra e sicomodano i generali dei ROS, migliaia di manifestanti che ogni anno mettono a ferro e fuoco le piazze Italiane e chi si mette in galera i polizziotti che difendono cittadini inermi… questa è la democrazia Italiana.

RISPONDI