I big della Lega Nord entrano in carcere a far visita ai secessionisti bresciani

11

I parlamentari bresciani Raffaele Volpi, Davide Caparini e Stefano Borghesi, l’assessore regionale Simona Bordonali, il vice capogruppo della Lega in Regione Fabio Rolfi, il responsabile referendum Eugenio Zoffili e il segretario provinciale Paolo Formentini sabato mattina entreranno nel carcere di Canton Mombello per incontrare i quattro secessionisti bresciani arrestati nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla Procura di Brescia che ha portato a 24 arresti. All’uscita, intorno alle 13 la delegazione incontrerà la stampa.

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. La lega fiancheggia gli accusati di terrorismo in carcere e loro vi sputano in faccia – vedi il commento di liberal – Siete sicuri di fare la cosa giusta? Non é meglio se prendete la distanza da chi vuole usare la violenza? O tra un po’ vi sentiremo dire che sono patrioti che sbagliano?

  2. Tu fiancheggi i tuoi amici immigrati e basta, noi fiancheggiamo madri e padri di famiglia finiti in galera per delle idee mentre i tuoi amici immigrati ne fanno di cotte e di crude indisturbati.A ciascuno il suo.

  3. non sono in galera per le idee, ma perché si stavano armando. Stavano anche trattando l’acquisto di armi con la malavita albanese. Non vi bastava aver comprato le lauree in Albania?

  4. tu che si vede che capisci tutto al volo… ma del tanko con le lamiere d’acciaio ed il cannoncino, che cosa ne volevate fare? carnevale a venezia?

  5. per tanti che parlano qua sopra…………..p ensate che mazzini dalla polizie degli stati pre unitari fosse semopre ricevuto a caviale e champagne?o che garibaldi godesse molto delle simpatie dei governanti italici del tempo?silvio pellico erfa un eroe per gli austriaci?tale gesu di Nazareth era molto ben visto quando visse?continuiamo con gli ezempi storici?armarsi non va mai bene ma la storia e’ piena(anche contemporanea,pemsia m a mandela)di persone che son andate contro il sistema……..sara’ la storia a giudicare,e sicuramente,non sara’ quella del villari

  6. Sarà la storia a giudicare. E su questo mi trovo perfettamente d’accordo con Lei. L’importante però e che Lei non venga giudicato da un professore di sintassi e grammatica italiana. Le auguro buona serata.

  7. Un grazie sincero all’Arma dei Carabinieri per il lavoro di indagine e repressione svolto con professionalità anche in questa occasione.

  8. e tu eri uno di quelli che allora applaudiva i carabinieri e ora li ritieni servi dello stato tiranno. come si cambia…. coccola patridioti

LEAVE A REPLY