Il 40% di Omb passa a tre nuovi soci: nasce Omb Technology

1

Le indiscrezioni davano per certe alcune offerte provenienti dal Brasile prima, dagli Emirati Arabi poi. Alla fine, partendo da 11 potenziali pretendenti (leggi la notizia), il 40% di Omb è andato a società italiane, anzi, per la maggior parte della quota bresciane. Nasce così Omb Technology.

Su mandato del Consiglio Comunale il numero uno di Brescia Mobilità ha traghettato il 40% della società verso i tre acquirenti con le più idonee caratteristiche per preservare la continuità aziendale, e dunque i lavoratori, e il sito produttivo di via Buffalora. La quota maggiore è andata alla Bte Spa di Paitone, carrozzeria di autoveicoli e rimorchi, che detiene ora il 25% della nuova società. Il 10% è stato rilvato dal Gruppo Fantuzzi di Roma. Il 5% invece da Id&a di Giovanni Bragadina, società di consulenza con sede in via Fura a Brescia.

In totale l’operazione vale circa 4,3 milioni di euro. L’immobile rimarrà di proprietà di Brescia Mobilità, che lo affitterà (per 6 anni rinnovabili di altri 6) alla nuova società. L’operazione di vendita non finisci qui: l’obiettivo è la cessione dell’80% delle quote.
(a.c.)

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Società di proprietà cento per cento di società pubblica. Nessuna evidenza di gara, nessuna trasparenza, nessuna procedura pubblicata, nessun bando. Dov’è la tanto sbandierata trasparenza di Del Bono???

LEAVE A REPLY