Tassa rifiuti insostenibile, 429 imprese chiedono la riduzione alla Loggia

0
Bsnews whatsapp

Le agevolazioni messe in campo? Non sono sufficienti: la tassa dei rifiuti così come è stata pensata dalla Loggia è insostenibile. A dirlo sono ben 429 imprese commerciali cittadine, quelle i cui titolari hanno aderito alla raccolta firme proposta da Confesercenti.

L’occasione per discutere dell’argomento sarà la seduta congiunta delle commissioni Bilancio e Commercio, convocata per martedì 8. Nel frattempo Confesercenti ha reso pubbliche le richieste di modifica della tariffa, che confluirà nella nuova Iuc, l’Imposta Unica Comunale. Innanzitutto si chiede una riduzione netta del 40% dell’importo. Poi la differenziazione delle tariffe sulla base di classi dimensionali delle attività, non solo alla superficie degli esercizi. Gli imprenditori tramite la loro associazione di categoria si dicono inoltre disponibili a collaborare per l’effettiva riduzione dei rifiuti se questo troverà corrispondenza in una diminuzione ulteriore delle tariffe. L’ultima richiesta riguarda le attività stagionali: la imprese che rimangono aperte solo pochi mesi all’anno devono pagare solo per l’effettivo periodo di attività. 

Queste le proposte, alle quali seguiranno altre precise indicazioni raccolte in un vademecum che verrà presentato dal direttore di Confesercenti, Alessio Merigo, durante la seduta di commissione congiunta. Il direttore, dimostrando apprezzamento per le misure già messo in atto dalla Loggia, auspica che si possa fare di più per non mettere in ginocchio le aziende già alle prese con enormi problemi di sostenibilità.
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI