Secessionisti veneti, i bresciani arrestati scelgono il silenzio davanti al Gip

8
Bsnews whatsapp

Hanno scelto il silenzio e si sono avvalsi della facoltà di non rispondere i quattro bresciani arrestati mercoledì scorso dal Ros in quanto parte del gruppo di "secessionisti" accusati di aver costituito un’associazione finalizzata al terrorismo e all’eversione. Si trovano a Canton Mombello Corrado Manessi, Roberto Abeni, Stefano Ferrari e Michele Cattaneo  e non hanno rilasciato alcuna dichiarazione. L’unico a rilasciare una dichiarazione al Gip Enrico Ceravone è stato Angelo Zanardini, che viene identificato dagli inquirenti come colui che aveva il compito di reperire il denaro, che si è detto estraneo ai fatti. Intanto gli altri coinvolti si sono dichiarati "prigionieri politici": Lo ha dichiarato Luca Pavanetto, avvocato difensore di Lucio Chiavegato, Andrea Meneghelli e Pietro Turco. Luigi Facca, ex Serenissimo anche lui agli arresti, si è definito davanti agli inquirenti durante l’interrogatorio di garanzia "prigioniero di guerra quale responsabile del Veneto Fronte di Liberazione, servitore della Veneta Serenissima Repubblica".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

8 COMMENTI

  1. Ma non erano dei goliardi giocosi? Adesso invece tacciono imbronciati e taluno si dichiara addirittura -prigioniero di guerra-. Ma allora non stavano scherzando? Sono seri e fieri combattenti in guerra contro lo stato tiranno. Uomini veri, con ideali forti ed alti, patrioti eroici, con armi vere e carri armati veri…… mi scappa troppo da ridere…..

  2. Ma non erano dei goliardi giocosi? Adesso invece tacciono imbronciati e taluno si dichiara addirittura -prigioniero di guerra-. Ma allora non stavano scherzando? Sono seri e fieri combattenti in guerra contro lo stato tiranno. Uomini veri, con ideali forti ed alti, patrioti eroici, con armi vere e carri armati veri…… mi scappa troppo da ridere…..

  3. e come avrebbero dovuto definirsi? mica li mettevano in galera per evasione fiscale o smaltimento illecito di rifiuti… Ovviamente lo stesso vale per gli arrestati in oggetto.

  4. Uno dei patridioti si é definito – prigioniero di guerra quale responsabile del Veneto Fronte di Liberazione, servitore della Veneta Serenissima Repubblica – . Ma i coccola-patridioti dicono che non é vero che c’é la guerra e l’insurrezione: chi ha ragione i coccolati o i coccolanti?

  5. Guarda le foto degli arrestati e dimmi seriamente che per te quelli li sono "terroristi" cercando di rimanere serio. Lascia stare la propaganda per una volta, tanto i miei e i tuoi deliri su questo trascurabile sito non li legge nessuno , non pensare di fare opinione :-)))))

RISPONDI