Legge Merlin, Rolfi: i tempi sono maturi

0

Il consiglio regionale ha approvato con il voto favorevole di Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Pensionati e M5S la richiesta di referendum nazionale abrogativo sulla legge Merlin in materia di prostituzione. "Si tratta di un gesto politico importante con il quale vogliamo smuovere l’inerzia romana sul tema" ha dichiarato Fabio Rolfi vice capogruppo del Carroccio in consiglio regionale. "C’è una sensibilità straripante nell’opinione pubblica verso il superamento di una legge arcaica, quasi preistorica rispetto alla società odierna, ed inadatta ad affrontare un fenomeno che sempre ci sarà e che va regolamentato per contrastare lo sfruttamento. La Merlin si è dimostrata inefficace nel combattere il far-west dell’illegalità e della prostituzione di strada come la cronaca quotidiana dei marciapiedi anche della nostra Brescia può confermare" ha proseguito Rolfi. "Non si tratta di tempo sprecato da parte del consiglio regionale: la mancanza di una competenza specifica sul tema non ci deresponsabilizza dal farci carico dei problemi che esistono sul territorio lombardo e l’illegalità diffusa legata al tema della prostituzione e’ un problema che non possiamo far finta di non vedere e che ci motiva a chiedere al Parlamento di agire al più presto." Secondo Rolfi serve una legge moderna sull’esempio della maggioranza dei paesi europei "che regolamenti il fenomeno, prevedendo inquadramento fiscale, controlli sanitari, luoghi idonei, rafforzi le norme contro lo sfruttamento e vieti con severità la prostituzione su strada." "L’auspicio e’ che il legislatore nazionale abbandoni ogni bigottismo, sappia affrontare con le ragioni del merito un tema che ogni giorno produce violenza, sopraffazione, degrado a causa proprio dell’inerzia delle istituzioni. In assenza di ciò si arriverà comunque ad un referendum abrogativo o attraverso la deliberazione di cinque consigli regionali o con le firme dei cittadini. I tempi sono maturi."

Comments

comments

LEAVE A REPLY