Il calcolo dei dadi: Azzardo e vita quotidiana a Rovato

0
Bsnews whatsapp
Per la rassegna "Un libro, per piacere!" del Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano, venerdì sera un appuntamento per parlare di un tema di grande attualità: il gioco d’azzardo. Affronterà l’argomento  Marco Dotti, docente dell’ Università di Pavia e profondo conoscitore di tutto ciò che è il gioco: la sua storia, la sua natura fino alla drammatica degenerazione della dipendenza e della  ludopatia. Con il suo saggio Il calcolo dei dadi, vincitore del Premio Microeditoria di Qualità 2013, Dotti delinea una mappa concettuale dell’idea di gioco, concentrandosi in particolare sulla nozione di azzardo puro, partendo da un episodio chiave dei Vangeli, quello dei soldati che si giocano a dadi la tunica di Cristo, passando per Galileo, autore di un trattato sui dadi, a Pascal, vero “scopritore” della scommessa e teorico della casualità, fino a Mallarmé e al suo celebre poema. Un percorso tra sacro e profano che mostra come l’essenza dell’homo ludens risieda nell’abbandono di ogni calcolo interessato e nella totale messa in gioco di se stesso, ma anche un’analisi lucida del presente in cui "siamo passati dal tempo della festa (e del lavoro) a un tempo senza festa né lavoro, dall’ homo ludens all’ homo illudens ". Ma Marco Dotti, da tempo molto attivo sul fronte della lotta alla dipendenza da gioco,  ci racconta anche le strategie che hanno permesso di trasformare l’azzardo in una impresa legalizzata e in una enorme fonte di reddito per lo Stato. 
Con l’autore dialogherà Paolo Festa dell’Associazione Culturale L’impronta  a cui si deve l’ideazione e la realizzazione  del premio Microeditoria di Qualità.
L’incontro si terrà questa sera alle 21,00 a Rovato, presso l’Auditorium dell’Istituto Superiore "L.Gigli" in Viale Europa, 2.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI