Vendeva erba ai ragazzini dell’oratorio: in carcere operaio di Pisogne

0

Un operaio 44ene di Pisogne è stato arrestato dai Carabnieri per aver venduto marijuana ai ragazzini che frequentano l’oratorio del paese. L’uomo confezionava l’erba in buste da 10,20 e50 euro e poi le “piazzava” a minorenni che bazzicavano intorno all’oratorio e al centro giovanile.

Per lui sono scattate le manette ai polsi e ieri mattina, con il rito per Direttissima, il magistrato ha convalidato l’arresto condannando l’uomo a otto mesi di carcere, oltre al pagamento di una multa di 2 mila euro. Grande stupore per l’accaduto anche da parte del parroco di Pisogne, che però ha preferito non commentare quanto accaduto.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Negli oratori (seppur cattolici) è permesso l’ingresso a minorenni e maggiorenni di tutte le religioni, ed inoltre possono pure frequentare tutte le attività.
    Al contrario provi a mandare un piccolo cattolico, protestante, ortodosso, ebreo, ateo in una madrassa!!
    Dalle info pubblicate nell’articolo si può dedurre che il 44enne potrebbe essere perfino un candidato del M5S, del PD, di FI, dei Verdi, ecc. Quindi?

LEAVE A REPLY