Debiti per 36mila euro lasciati in “eredità” al condominio, rischio il distacco delle utenze

0
Bsnews whatsapp

Un debito di 36mila euro contratto negli anni precedenti che avrebbe rischiato l’immediato distacco delle utenze per un condominio in via Oberdan. A rendersene conto l’attuale amministratore che ha potuto notare, come riporta il giornale di Brescia, come la somma fosse composta da 17 mila euro di arretrati per acqua e gas di due famiglie, circa 8 mila euro mai versati da due società sull’orlo del fallimento, e un ammanco di 12 mila euro nella cassa comune. Per evitare il peggio i condomini sono riusciti a raccogliere 20mila euro, somma richiesta da A2A per estinguere almeno una parte del debito e i condomini più benestanti hanno dovuto versare più di mille euro a testa. «I morosi erano solo due, gli altri saldavano regolarmente ogni bimestre. – ha raccontato l’amministratore al quotidiano – Per due anni comunque nessuno ha saputo nulla. Forse la situazione era a conoscenza del vecchio amministratore, che però teneva tutti all’oscuro dell’evoluzione dei fatti. Poi la sorpresa, e il gesto di solidarietà».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI