Sarezzo, ladri-acrobati si arrampicano a mani nude fino al terzo piano di una palazzina

0

Il rischio di essere visti dai passanti e quello, ben più pericoloso, di cadere e farsi veramente male? Per alcuni ladri-acrobati sono semplicemente rischi del mestiere e non un ostacolo insormontabile. Alcuni giorni fa una palazzina del condominio Mameli di Sarezzo è stata presa di mira dai ladri. Il fatto decisamente anomalo è che ad essere preso di mira è stato un appartamento situato al terzo piano, e che nella salita i ladri hanno lasciato evidenti impronte di mani e piedi lungo le pareti.

Visto che gli appartamenti a piano terra erano protetti da inferriate, i ladri non si sono scoraggiati ed hanno scalato i muri aggrappandosi ai balconi. L’accaduto è raccontato stamane sulle colonne di Bresciaoggi. Dopo la pericolosa scalata e l’ingresso nell’appartamento la sorpresa però è stata sconfortante (per i ladri): l’abitazione era appena stata occupata dai nuovi inquilini, e dunque all’interno no c’erano che mobili e vestiti, niente gioielli o contanti.
(a.c.) 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. che bello il tono di questo articolo: che allegria, che spasso sentire dei ladri acrobati e della loro performance. ricordo che quello che han fatto è un CRIMINE, e che qualche poveraccio si è trovato il domicilio violato, con tutto quello che ne consegue!

LEAVE A REPLY