Stamina, chiusa l’inchiesta: Vannoni tra i venti indagati

0

Dopo mesi di indagine la procura di Torino ha chiuso le indagini su Stamina: sono 20 gli indagati, tra cui il padre fondatore Davide Vannoni. Tra i reati ipotizzati dal pm Raffaele Guariniello associazione a delinquere e truffa. Una volta ricevuto il cosiddetto ‘415 bis’, gli indagati avranno venti giorni di tempo per chiedere di essere interrogati o presentare memoriali.

"Non sono molto stupita, vedremo l’esito del processo. E’ una vicenda che ha tenuto l’Italia con il fiato sospeso e me con molte preoccupazioni e ansie. L’importante è che ne esca chiarezza, perché qui le vittime sono le migliaia di persone che hanno creduto di poter avere una cura". Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha commentato la notizia.

L’inchiesta dovrebbe chiarire come si sia giunti ad autorizzare la cura presso gli Spedali Civili di Brescia, anche in base alla testimonianza di un medico dell’Aifa, l’associazione italiana del farmaco, che, riporta il Corsera, ha riferito ai magistrati torinesi di aver dato il via libera alla somministrazione pur sapendo bene che non c’era alcuna prova scientifica dell’efficienza del metodo Stamina. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Se ben ricordo il Sig.Rolfi aveva difeso queste persone e il metodo stamina. Organizzerà una fiaccolata per l’abolizione del 415 bis ?

  2. …non vi è alcun rinvio a giudizio..gli indagati ora presenteranno la documentazione in loro possesso per la propria difesa….parliamone alla fine e non diciamo che anche qui è colpa di Rolfi…suvvia….no n rasentiamo il ridicolo!

  3. e qui si dimostra che la mamma degli idioti e’ sempre incinta……..difen dere un diritto ad una cura ,anche se non ancora scientemente validata,non e’ mai un errore di pe sé,nessuno,propio nessuno ha la verita’ in tasca,tant’e’ che anche pasteur all’inizio ,venne boicottato dai medici,tranne poi dimostrare che aveva ragione lui…….rolfi ha solo difeso la liberta’ di scelta di genitori disperati,purtroppo non si sa se valida,ma voi che avreste fatto di fronte ad un vostro figlio che era condannato a morte?ditemelo dai da bravi

  4. Dai da brao non scomodare Pasteur. Qua si parla di gettare fumo negli occhi di chi soffre, bisogna essere scientifici e rigorosi. I politici non c’entrano nulla.

  5. caro,ti diro’ una cosa,io ho un figlio autistico,sai che ho pensato di provare il metodo vannoni?eppure ho una laurea in materia scentifica……comu nque sia,non voglio scomodare nessuno,solo dire che nessuno ha la verita’ in tasca,se vuoi ti dico che anche sabin ha avuto difficolta’ a far accettare il suo vaccino….poi,se la cura stamina e’ una vaccata,purtroppo si e’ nel caso in cui qualcuno ci marcia,io son dell’idea che ,in certe condizioni,le provi tutte

  6. con la sofferenza delle persone non si scherza e proprio per questo le cure offerte devono essere di sicura efficacia. Chi é disperato é ovvio che le prova tutte e chi é senza scrupoli ne approfitta

  7. qui sta il problema,ma non credo sia di facile risoluzione,io,purtr oppo,ricette non ne ho,ma mai mi sentirei di precludere speranze a gente disperata………le i ricorda il caso di bella?siam li,io son convinto che bisogna provare e testare ogni strada,appunt per non lasciar spazio ai ciarlatani

  8. colui che sconfisse il vaiolo in europa non avevav fatto nessuna validazione,convinse la sua comunita iniettenado un soluto ricavato da pusatole di vaiolo in suo figlio dopo averlo immunizzando……co n cio,se vannoni verrA’DIMOSTRATO UN CIARLATANO,CREDO CHE UNA Lapidazione stile ebraico,non sarebbe pena inopportuna

LEAVE A REPLY