Play-off, l’An Brescia vince la prima gara di semifinale contro il Posillipo

0
Bsnews whatsapp

Buona, anzi, molto buona la prima. Per l’An Brescia, la gara 1 della semifinale dei play-off, si conclude in maniera decisamente positiva: a Mompiano, contro il Posillipo, la formazione biancazzurra s’impone con un ampio 17 a 6 (4-0, 5-2, 5-2, 3-2, i parziali). Se, già nei quarti di finale con il Como (in due partite, 28 reti realizzate contro 12 al passivo), s’era capito che il gruppo stava mettendo a frutto le oltre cinque settimane di duro lavoro imposto da coach Bovo, questa sera l’An ha fatto un ulteriore, e notevole, passo in avanti nel concretizzare una preparazione fatta di tante ore di allenamento, sia per l’aspetto atletico che per quello mentale. Come espressamente richiesto dal tecnico, Presciutti e compagni hanno giocato fin dalla prima azione con tutta la grinta necessaria in occasioni come una semifinale scudetto; la determinazione è stata accompagnata da una considerevole lucidità nel far emergere le armi migliori della squadra, ossia una difesa quasi impenetrabile (il primo dei sei gol napoletani, è arrivato dopo la metà del secondo parziale), e l’intensità del ritmo di gioco.

 

Nella sostanza, il sette bresciano ha schiantato la terza forza del campionato, un avversario che, in passato, ha sempre creato grossi problemi, l’unica squadra che, quest’anno, è riuscita a fare punti nella piscina mompianese. Da parte sua, il Posillipo ha provato a tenere botta, ha cercato di costruire il suo gioco, ma, questa volta, la decisione, la fame di vittoria, dei padroni casa è stata decisamente superiore.

Ora, l’attenzione va alla gara di ritorno, in programma, mercoledì sera, a Napoli: per uscire indenni dalla piscina Scandone sarà necessaria la massima concentrazione, se possibile, anche più di stasera, perché, anche considerando il fatto che da qui in avanti non conta la differenza reti, i rossoverdi di Bruno Cufino faranno di tutto per conquistarsi il diritto alla bella.

«Siamo partiti subito forte – racconta Francesco Di Fulvio, autore di tre segnature –, riuscendo a imporre il nostro gioco basato molto sul dinamismo. Loro, al contrario, non hanno saputo prendere le contromisure e, dopo un po’, si sono demotivati. Siamo entrati in acqua senza pensare agli incontri precedenti, li abbiamo affrontati a testa bassa pensando ai nostri schemi, a quello che dovevamo fare; direi che ha funzionato. Siamo cresciuti, è da settimane che lavoriamo con tanto impegno per essere pronti nella fase cruciale della stagione; la condizione è buona, il successo di stasera è importante, ma non abbiamo alcuna intenzione di mollare la presa, vogliamo continuare a migliorare».       

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI