Venerdì all’Aab si va alla ricerca della Gioconda

0

Ne parlano in questi giorni i giornali e le TV nazionali. Nella cappella dei Martiri della basilica della Santissima Annunziata, a Firenze, sono stati fatti i prelievi del Dna sulle ossa di Lisa Ghirardini del Giocondo, detta Monna Lisa, la presunta modella di Leonardo per uno dei quadri più famosi al mondo, la Gioconda esposta al Louvre di Parigi.

L’idea per questa ricerca viene a Silvano Vinceti, presidente del Comitato per la valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali; la sottopone al presidente della provincia di Firenze, alla Soprintendenza archeologica della Toscana. È un avventura scientifica che parte dall’esame con il geo-radar, poi con il carotaggio e gli scavi archeologici. L’obiettivo è ricercare i resti mortali di Lisa Ghirardini, ricostruirne il teschio, confrontarlo con le forme della Gioconda.

Vinceti, nell’ambito delle sue ricerche su Leonardo e la Gioconda, ha annunciato da poco altri risultati dei suoi studi: nell’occhio destro, a sinistra per chi osserva il dipinto, si possono scorgere chiaramente le lettere L e V, probabilmente le iniziali del pittore. In quello sinistro, afferma il ricercatore, la situazione è meno chiara, non si capisce, infatti, se si tratti di una B oppure di una C ed una E.

Gli studiosi stanno tentando di capire quale potrebbe essere il significato di queste lettere, considerando naturalmente anche l’ambito esoterico, indubbiamente ben conosciuto dallo stesso Leonardo.

Questa scoperta giunge in seguito ad altre, sempre legate a lettere e numeri: sotto la seconda arcata del ponte che fa parte del paesaggio, infatti, pare vi sia il numero 72, mentre sul retro è stato trovato il numero 149, che forse si riferisce agli anni di realizzazione della famosa tela, tra il 1440 e il 1449.

Pare che Leonardo amasse molto la sua Gioconda e che, mai soddisfatto, abbia continuato a modificarla fino alla morte, avvenuta nel 1519 ad Amboise, in Francia.

Silvano Vinceti ha raccolto le sue ricerche nel libro Alla ricerca della Gioconda appena uscito presso Armando editore.

 

Vinceti, docente di Arte Rinascimentale Italiana e conduttore televisivo in Rai di programmi storico – culturali, è autore, tra l’altro, di libri su Caravaggio e San Francesco.

Comments

comments

LEAVE A REPLY