Cevo, periti al lavoro da questa mattina: restano 13 gli indagati

0

Saranno al lavoro dalle 11 i periti nominati dalla Procura di Brescia per fare tutti gli acertamenti su quella croce a Cevo che uccise Marco Gusmini, il giovane di Lovere lo scorso 24 aprile. I rilievi sulla struttura progettata da Job e poi fatta fare ad un artigiano della zona sono stati disposti dal pm Katy Bressanelli che ha iscritto nel registro degli indagati 13 persone per omicidio colposo.

Nell’elenco degli indagati ci sono rappresentanti delle istituzioni, della Curia, esponenti dell’associazione croce del Papa e tecnici comunali che nel tempo si sono occupati a vario titolo della messa in opera della croce Job, dedicata a Giovanni Paolo II e trasferita in Vallecamonica nel 2005.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Sì anch’io sono tra quelli che si sono chiesti come poteva reggere quella croce… Ho anche pensato che io fossi incompetente e se qualcuno l’aveva progettata così vuol dire che sapeva fare il suo lavoro!!!! Se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi… o no?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome