Rapina violenta al Lidl di Bagnolo Mella, grande paura per i dipendenti

0

Hanno atteso l’approssimarsi dell’orario di chiusura. Quando anche l’ultimo cliente ha lasciato il supermercato sono entrati loro, ma non per fare la spesa. Attimi di grande terrore quelli vissuti l’altra sera dai dipendenti della Lidl di via Gramsci a Bagnolo Mella, situata di fronte all’ex Consorzio Agrario.

Erano le 19:45 quando due rapinatori, uno indossando un casco integrale, l’altro una semplice parrucca, hanno varcato la soglia del negozio. All’interno due cassiere ed un addetto, scambiato dai rapinatori per il direttore. Dopo avere svuotato le casse, contenenti solo poche centinaia di euro, i due hanno prima minacciato e poi colpito al collo col il calcio di una pistola (non si sa se vera o finta) l’addetto, invitandolo ad aprire l’ufficio dove secondo loro si dovrebbe trovare la cassaforte. Una volta compreso che non si trattava del direttore i due però se la sono data a gambe levate, mentre una delle cassiere accusava un malore. 

All’arrivo della pattuglia dei carabinieri purtroppo dei rapinatori non c’era più traccia, evidentemente un’auto o un motorino pronto nel parcheggio li hanno favoriti nella fuga. Un’ambulanza giunta nel frattempo sul posto ha prestato le cure del caso ai due dipendenti che ne avevano bisogno, ma nessuno di loro è stato portato in ospedale per accertamenti.

Non si tratta della proma rapina per il supermercato: solo 4 mesi fa, il 15 gennaio, fu preso di mira da altri malviventi.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY