Corioni in extremis paga 600mila euro di Irpef: niente penalizzazioni

0

Le banche vicine alla società hanno aiutato il presidente: ieri mattina in Lega Calcio di Serie B e alla Covisoc, la Commissione di vigilanza della società di calcio, sono arrivati i documenti che certificano l’avvenuto pagamento di 600mila euro di Irpef relativi ai mesi di gennaio e febbraio. Ancora una volta il presidente evita il pericolo della penalizzazione in classifica, cosa invece che è successa la scorsa estate a tre società di categoria, Siena (-8), Bari (-4) e Reggina (-3).

Gino Corioni potrà iscrivere il Brescia Calcio al campionato senza il fardello di punti di penalizzazione. Certo rimane più che mai aperta la ricerca di un suo successore o di una cordata di imprenditori che vogliano farsi carico della società. Visto che all’orizzonte non c’è nulla di concreto non è difficile ipotizzare che la squadra che verrà allestita in estate sarà alquanto ridimensionata: spazio a molti giovani con due-tre uomini di esperienza. Se mancano i soldi per i nuovi acquisti infatti non sarà certo possibile continuare a pagare stipendi "importanti" anche a diversi giocatori attualmente in rosa.
(a.c.)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome