Marò, il presidio di Fratelli d’Italia a Brescia

0

"Vietato abbassare la guardia. La nostra attenzione verso l’assurda vicenda dei due marò trattenuti ingiustamente in India resta altissima. Ed è per questo che anche oggi, in concomitanza dell’elezione del nuovo premier indiano Nerendra Modi, Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale ha voluto dare l’ennesimo segnale tangibile di vicinanza a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone". Lo affermano Viviana Beccalossi, assessore regionale della Lombardia, e Fabio Mandelli, assessore provinciale, entrambi dirigenti di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, che a Brescia, nella centralissima piazza Martiri di Belfiore, hanno ‘listato a lutto’, insieme a una delegazione del  partito, il monumento che ricorda Giuseppe Mazzini, nell’ambito della settimana in cui il movimento di Giorgia Meloni ha celebrato la ‘Giornata nazionale di solidarietà con i Marò e in favore delle forze armate’.

 

"La vicenda dei marò – aggiungono Beccalossi e Mandelli – è caratterizzata da un totale disinteresse da parte dei nostri recenti Governi. Un distacco che, di fatto, indica come sia morto l’amor di Patria. La nostra speranza è di vedere tornare presto in Italia Latorre e Girone. Un desiderio che ci auguriamo non resti vano, anche se il cambio di leadership in India e soprattutto un presidente Renzi sempre più dedito a slogan da imbonitore da televendita e un ministro degli esteri Mogherini della quale si è persa ogni traccia, ci portano a essere poco fiduciosi".

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY