Svaligiano una casa a Poncarale: arrestate mamma e figlie

8

Hanno derubato di monili e oggetti tecnologici una casa di Poncarale, poi sono fuggite ma i carabinieri le hanno intercettate. Si tratta di una banda di rom tutta femminile: le due sorelle di 17 e 18 anni si sono intrufolate in casa, mentre la mamma le attendeva col motore acceso insieme a una conoscente di 33. Non hanno messo in conto di essere state viste e infatti come riporta il Giornale di Brescia, la proprietaria di casa ha seguito tutta la vicenda e le ha scorte in volto. Chiamati i carabinieri, gli agenti della stazione di Bagnolo Mella si sono subito attivati e hanno intercettato l’auto. La madre e la conoscente avevano già dei precedenti. Perquisite le donne i militari hanno trovato diversi oggetti rubati restituiti alla legittima proprietaria e il cacciavite con cui era stata forzata la finestra. Per la 18enne e la conoscente 33enne è stata disposta la custodia cautelare in carcere. Domiciliari per la madre, mentre la figlia più giovane è stata portata al Centro di prima accoglienza «Beccaria» di Milano.

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Basta BASTA B A S T A non siamo un pollaio in cui poter entrare a fare razzia ! Bastaaaaaaaaaaaaaaaa aaaaaaaaaaaaaaaaaa
    B isogna cominciare ad appenderne qualcuno in piazza di questi parassiti !
    E se qualcuno ha qualcosa da ridire provi ad essere derubato , ad aver la propria casa svaligiata con una pisciata sul tavolo come ricordino e poi mi sa dire cosa ne pensa …..
    BASTA

  2. Dichiarare di essere esasperati e' odio razziale? Se questi SIGNORI venissero a visitare casa tua sarei curiosa di sapere come ti pronunceresti ….. facile fare demagogia

  3. é giusta l’esasperazione, é giusto chiedere che chi delinque paghi. Siamo tutti d’accordo su questo, nessuno difende i delinquenti. Sbagliato e razzista é prendersela con gli immigrati, con i rom, con una categoria in quanto tale perché si attaccano in questo modo anche le persone oneste che non hanno alcuna colpa.

  4. E intanto che ci ha rubato miliardi truffando il fisco lo puniamo con 4 ore alla settimana di chiacchierate in casa di riposo. Saresti credibile se tu dicessi -appendiamo per prima lui-. Non sarei d’accordo, perché´non sono giustizialista, ma almeno il tuo discorso sarebbe coerente. Invece chi parla come te finisce per votarlo.

  5. Grazie a Napolitano, Pannella, Cancellieri e Letta le pene sono diventate virtuali: domani saranno già state scarcerate. La criminalità serve ai politici per tenere a bada i cittadini-sudditi.

LEAVE A REPLY